Inizia con una sconfitta il 2020 della Valentino Basket Castellaneta: nella trasferta più lunga della stagione i biancorossi si sono arresi solo nel finale, con il punteggio di 81-73, in casa del Sunshine Basket Vieste.

Dopo un brutto secondo quarto, la squadra valentiniana è riuscita a riequilibrare e ribaltare le sorti del match nella seconda parte, senza riuscire a mantenere il vantaggio in un finale in volata, in cui un po’ di esperienza in più sul parquet non avrebbe certamente fatto male.

Decisivi nell’economia del match i rimbalzi: 33 quelli del Vieste contro i 22 dei biancorossi, con ben 11 rimbalzi offensivi concessi ai padroni di casa che troppe volte hanno fatto male nel secondo tentativo dell’azione. Trascinatori in termini di punti per i padroni di casa Ordine (26 punti) e Monier (20 punti), mentre Vranjkovic è stato dominatore assoluto sotto le plance con 16 rimbalzi portati a casa. Per i biancorossi buona prestazione di squadra, in un match complicato in cui per la prima volta si è dovuto far a meno del giocatore più incisivo, in attesa della miglior condizione di Malalu.

CRONACA – Nella prima frazione è l’equilibrio a regnare nel gelido Omnisport: Castellaneta si porta avanti per la prima volta al 7’ (11-12) con De La Cruz. Vieste si rifà sotto con Ordine, ma la prima tripla della serata biancorossa, segnata da Moliterni, scrive il 13-16 ad 1’ dalla fine. È Ordine a chiudere dai liberi la prima frazione sul 15-16.

In avvio di secondo periodo Vieste già dopo 2 minuti Vieste si riporta avanti, con Monier e la tripla di Compagnoni (22-19). I biancorossi in questa fase hanno enormi difficoltà ad andare a canestro, e Vieste ne approfitta per prendere la via della fuga con la tripla di Guzzon che scrive il +8 (29-21) al 5’. Ianuale prova a svegliare i suoi dal letargo con una tripla all’8’, ma senza ottenere risultati perché sono Guzzon e Vranjkovic a chiudere il secondo periodo sul 37-28.

Al ritorno dagli spogliatoi, quando il match sembra aver preso un’inerzia tutta a favore dei padroni di casa, arriva la reazione d’orgoglio del capitano: Gaudiano si prende la squadra sulle spalle e dà il via alla rimonta, completata con la tripla di Ianuale al 6’ che scrive il -2 (51-49). Monier prova a ristabilire le distanze, ma negli ultimi minuti sale in cattedra Mascoli per i biancorossi, che prima trova una tripla da casa sua e poi dai liberi chiude sul 60-58 il terzo periodo.

Nei primi minuti dell’ultimo periodo Vieste sembra dare un’altra spallata alla gara, con Vranjkovic che trova il 66-58 al 2’.
Castellaneta trova invece un altro, forte, sussulto d’orgoglio che dà vita ad un break di 11-0 chiuso da due belle sortite di Malalu che con la tripla dall’angolo trova il 66-69 al 5’. Vieste però non si disunisce, e riprende in mano la gara con Vranjkovic. Ne scaturisce un finale in volata ed appassionante, nel quale ci pensa proprio Vranjkovic a rompere gli equilibri con la tripla del +4 (77-73) a 2:50 dalla fine. È questo il colpo del ko, perché la Valentino non si rialza e non segna più: 81-73 il punteggio finale all’Omnisport.

Nonostante la sconfitta, sono positivi i segnali lanciati dalla squadra, soprattutto nella reazione d’orgoglio della seconda parte di un match non facile. A partire da domenica prossima però bisognerà cercare a tutti i costi i due punti, perché Ie squadre davanti corrono e i segnali positivi non possono più bastare.

Sunshine Basket Vieste 81-73 Valentino Basket Castellaneta (15-16; 22-12; 23-30; 21-15)

Vieste: Nicosia 2, Monier 20, Compagnoni 9, Ordine 26, Vranjkovic 16, Guzzon 8, Bentrad, Paolo, Vieste, Tavaglione. All.re Ciociola; ass. Castriotta.

Castellaneta: De La Cruz 10, Gaudiano 9, Budrys 14, Malalu 7, Ianuale 15, Moliterni 5, Mascoli 13, Ricciardi, Pancallo, Lonardelli. All.re Leale; ass. Voltasio, Minafra.

Ufficio Stampa Valentino Basket Castellaneta