Se ci fosse una logica nel basket, ieri in una partita in totale emergenza dopo la settimana più complicata del basket castellanetano, saremmo qui a commentare una sconfitta. E se ci fosse una logica, ahimè, non saremmo qui a piangere una leggenda che ha contribuito a farci amare fin da piccoli il basket, e che ieri ci ha lasciati all’improvviso, troppo presto.
Ma una logica non c’è, ed è per questo che noi lo amiamo questo sport: in autogestione, dopo le dimissioni di coach Leale a soli tre giorni dalla partita, la Valentino Basket Castellaneta manda al tappeto Altamura con il punteggio di 81-68, scrivendo una delle pagine più belle della storia biancorossa.

Perché ieri a scrivere questo romanzo hanno contributo tutti: dai ragazzi scesi sul parquet, per passare alla regia di un Moliterni che ieri si è scoperto coach e mental-coach, mettendo a disposizione tutta la sua esperienza cestistica. Poi c’è il pubblico, che anche nei momenti più difficili, in cui sarebbe più facile restare a casa, non fa mancare il proprio affetto e non lascia mai sola questa squadra.

Prestazione fuori da ogni logica quella di Ianuale, MVP assoluto della gara con 25 punti con l’80% dal campo (4/5 da 2 e 4/5 da 3). Contribuito importante in termini di punti anche di Mascoli con 16 punti (6/9 dal campo) e Budrys con 15 punti, mentre sono ben 10 rimbalzi e 5 assist portati a casa da De La Cruz. Finalmente si iniziano ad intravedere sprazzi del vero Malalu, autore di 10 punti e 9 rimbalzi, mentre si dimostra ancora una volta fondamentale l’esperienza di Gaudiano nei momenti cruciali delle partite. Un plauso anche a Pancallo e Ricciardi, che si sono fatti trovare pronti e urlando che loro per la causa biancorossa ci sono.

Ma soffermarsi sui numeri sarebbe riduttivo per leggere quella che è stata la prestazione della squadra, che ieri ha uscito fuori gli occhi della tigre lottando su ogni possesso e mettendo sul parquet una difesa di altissimo livello. Tutto questo in una situazione che, ribadiamo, non era facile per nessuno, tanto meno per un gruppo giovane che però ieri ha dimostrato una maturità da squadra di veterani.

CRONACA- Nelle battute iniziali Castellaneta prova a fare subito la voce grossa e al 4’ con Ianuale trova la tripla del 12-6. I biancorossi riescono a gestire il vantaggio fino alla fine del quarto, infatti Altamura si riavvicina fino al -3 ma Mascoli e Moliterni chiudono il primo periodo sul 20-15.

Vantaggio che resiste anche nei primi minuti del secondo periodo, poi Altamura con il 2+1 di Dondur e la tripla di Clemente attua il sorpasso al 15’ (30-31). Ianuale non ci sta e colpisce da 3, dall’altra parte risponde Lasorte e quindi inizia un duello sui fili dell’equilibrio, con sorpassi e controsorpassi, che nel finale dei primi due quarti vedere prevalere Castellaneta ma solo di un punto: 42-41 il punteggio alla pausa lunga.

Al rientro dagli spogliatoi i biancorossi toccano anche il +4 (47-43) con il solito Ianuale, poi Altamura ribalta ancora una volta la situazione con le triple di Castoro e Lasorte. Il match sale d’intensità e le squadre si stringono in difesa, quindi si segna con il contagocce. Al 27’ la situazione si sblocca e la Valentino piazza il break di 7-0, con 4 punti di Budrys e la tripla di Mascoli, che scrive il 58-51. Si continua segnare poco in un finale di terzo periodo che si chiude sul 60-55 in favore dei biancorossi.

In avvio di quarto periodo Castellaneta tocca il +7, poi Carucci dai 6.75 dà il via al break che permette ad Altamura di trovare la parità al 32’ con i liberi di Castoro (64-64). Mascoli, De La Cruz e Ianuale con la tripla riportano i biancorossi sul +7 (71-64), con un break che pesa tanto sull’economia della gara. Infatti i murgiani non riescono più a riavvicinarsi pericolosamente, Castellaneta non lascia spazi e nel finale è fuga vera e propria: 81-68 il punteggio finale al PalaTifo.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Dopo 4 sconfitte consecutive la Valentino torna a vincere, consolidando il nono posto e lasciando ancora vive le speranze per provare a raggiungere i play-off, distanti ora due punti (con Altamura che però deve recuperare una partita contro Manfredonia). Domenica prossima sarà scontro diretto in casa del Monteroni, per quelle che potrebbe essere uno snodo fondamentale della stagione.

Valentino Basket Castellaneta 81-68 Libertas Altamura (20-15; 22-26; 18-14; 21-13)

Castellaneta: De La Cruz 4, Malalu 10, Gaudiano 7, Budrys 15, Ianuale 25, Moliterni 2, Mascoli 16, Ricciardi 2, Pancallo, Lonardelli.

Altamura: Pace 3, Clemente 18, Dondur 14, Lasorte 11, Loperfido, Castoro 13, Vigor 4, Carucci 5, Montemurro, Giordano. All.re Cotrufo; ass. Salvagiullo.

Ufficio Stampa Valentino Basket Castellaneta