Che colpo Valentino! La compagine biancorossa sbanca il campo della capolista imbattuta Vieste e festeggia la prima in panchina del nuovo allenatore Francesco Longobardi, che subito trova la squadra al completo con i recuperi di Biasich e Tartaglia.
Partenza subito a razzo per il Castellaneta che con De Angelis, Vasilev e Berkelund infila un 9-0 di parziale che poi diventa 11-0 ancora con il bulgaro dopo il timeout chiamato da Ciociola. I garganici si sbloccano e si riavvicinano fino all’11-14 con un contro break di 14-3 ma proprio nel momento più difficile i biancorossi trovano lo spunto per andare di nuovo a +7 (15-22) e poi per chiudere a +5 il primo quarto.

Va anche meglio nel secondo periodo. Prima Biasich firma il nuovo +11, poi Berkelund allunga a +13. Lo svedese è protagonista dell’ulteriore allungo negli ultimi minuti prima della pausa: un gioco da canestro e fallo e un tiro realizzato da sotto fanno il 31-48, mentre è Vasilev prima della sirena a firmare il +21 (31-52).


Dopo la pausa i padroni di casa provano a cambiare ritmo lanciando una rimonta che già al 30’ permette loro di dimezzare lo svantaggio. Il tentativo però resterà vano. L’attacco della Bisanum, infatti, non gira alla perfezione (il capitano Orefice segnerà solamente 2 liberi nei secondi 20 minuti di gioco, tra l’altro nel finale), mentre la Valentino è brava a gestire il vantaggio anche trovando punti dalle rotazioni che erano mancate negli ultimi due appuntamenti. E alla fine è festa per la quarta vittoria (e che vittoria!) in cinque incontri.

BISANUM VIAGGI VIESTE-VALENTINO BASKET CASTELLANETA 78-86
VIESTE: Zustovich 21, Orefice 19, Dusels 9, Manfré, De Leo 5; Basta, Diaz 12, Tiday 8, Hoxha 4. Ne: Totaro, Manfrolla. All. Ciociola.
CASTELLANETA: Buono 15, Pancallo 5, De Angelis 17, Berkelund 17, Vasilev 11; Biasich 17, Bentrad, Resta, Tartaglia 2, Conforti 2. Ne: Larocca. All. Longobardi.
ARBITRI: Menelao di Mola e Di Vittorio di Ruvo.
PARZIALI: 23-28, 31-52; 57-67, 78-86.