IN 200 AD OSTUNI MA LA VBC NON RIESCE A DARE LA GIOIA FINALE

Con 200 castellanetani al seguito ed un’ arena da serie superiori, lo spettacolo in campo e sugli spalti si vede e si sente, ma il lieto fine verterà per la squadra di casa, capace di sfoderare la prestazione, che fin qui in stagione, potremmo dire dell’ anno.

Ostuni che in settimana decide di tagliare il greco Rafail Tsourakis ma con il gran morale per le ultime due vittorie consecutive e riuscendo così a sfoderare la grande prova di squadra, nonostante le forzate sostituzioni ed il dosaggio dei minuti a Laquintana per falli e Kasongo per lieve distrazione alla caviglia, poi entrambi rientrati in gara.

Dopo le prime battute di gioco con la VBC costretta a rincorrere, dal 5’ minuto coach Leale vede la sua squadra tirare fuori il solito carattere, difende, riparte e fa quasi sempre canestro. A pochi minuti dalla fine dei primi 10 minuti la VBC si ritrova sul +10 (16:26), ma sarà l’ ultimo spunto di continuità prima del parzialone giallo-blu che prima chiude il periodo sul 24:26 e poi inizia il secondo con la stessa veemenza: Tanzarella e Baraschi dall’ arco e Kasongo da sotto per un 15:0 che, al dire il vero, non tange più di tanto la VBC, nonostante il meno 11 con cui si va all’ intervallo, 46:35.

La VBC è forte e capace di tutto, sugli spalti continua la bolgia da entrambi i lati (tifoserie amiche), esce Buono per una piccola distorsione ma c’è il capitano che segna, difende e tiene alta la difesa rubando anche palloni importanti (17 punti 5 palle recuperate ed 8 rimbalzi in 30 minuti), Laquintana commette in attacco il 4^ fallo, ma la sua uscita non fa una piega, l’ Ostuni è squadra, in attacco rispondono tutti ai tentativi di Sakalas (ancora un’ ottima prova per il lituano) e Gaudiano, biancorossi che non riescono a ricucire il gap, si tocca il meno 16.

Go again, la VBC gioca bene e ci riprova, meno 9, ma al rientro di Laquintana subisce 3 triple consecutive (due dalla guardia monopolitana) subendo un altro colpo di grazia, meno 14 e time out per coach Leale. Si rosicchiano 4 punti, poi tutto rimandato all’ ultimo periodo di gioco. Per i biancorossi 10 punti non sono niente, Sakalas infila la bomba del meno 6 al 5’ minuto e finta il tiro dall’ arco che poteva dire il meno 3, il suo istinto decide per il sicuro, ma la penetrazione finisce con uno sfondo. La palla passa ad Ostuni che segna ed amministra saggiamente il vano tentativo di rimonta da parte degli ospiti, vittoria meritata col punteggio 84:74.  

Nessun tempo per pensare, domenica c’è la super sfida contro Ceglie!

CESTISTICA OSTUNI vs VALENTINO CASTELLANETA 84:74   (24:26/22:9/21:22/17:17)

OSTUNI: Tanzarella E. n.e., Laquinta 18, Schiano 11, Tanzarella G. 10, Baraschi 14,Semeraro n.e., Masciulli 10, Petraroli n.e., Kasongo 15, Taliente n.e., Di Salvatore 2, Bagordo 4, coach Romano.

VALENTINO BASKET: Moliterni 1, Scarati n.e., Buono 11, Savino n.e., Gaudiano 14, Cassano, Fontaine 8, Resta 17, Sakalas 21, Carucci n.e., Pancallo, Patella 2, coach Leale, ass. Voltasio  2^ ass. Minafra

  

Ufficio Stampa e Comunicazione - Valentino Basket Castellaneta

Valentino Basket Castellaneta © 2014 - 2016 All rights reserved | Made with ♥ by DIELLE