C 2018 19 2

VBC PARTNER

LA VBC BATTE IL MONTERONI

Battere il Monteroni per restare agganciata al treno delle migliori, batterlo per non mandare di traverso il pranzo dell'Immacolata. Lo sa bene coach Leale che diffida dalle partite semplici sulla carta e conferma Cassano nel suo quintetto preferito: in campo Buono, Resta, Fontaine e Sakalas. Coach Argentieri risponde con Durini, Latella, Errico, Chirico e Ljoljic.

Si parte forte da entrambe le parti: la Valentino, come al solito, predilige le conclusioni dalla lunga distanza, il Monteroni così si spegne subito. Ottimo l'avvio di Fontaine e Buono. Con Resta, confezionano il primo grande strappo: 13-6 a 5 dalla fine; il Monteroni si sgonfia e coach Argentieri chiama time out.

Si prosegue ma non cambia niente, anzi peggiora: bomba di Sakalas, Bomba di Fontaine e Monteroni in bambola. Quarto chiuso sul 31-10 e gara apparentemente già in cassaforte.

Si riparte e la Valentino pensa già alle vacanze di Natale. Il Monteroni si scuote e riesce a combinare qualcosa: dal -21 impatta sul -13 a 4 dalla pausa lunga. Parziale che costringe Leale a chiamare time out.

Gli arbitri dirigono all'inglese, complice anche una gara correttissima. Intenzionale però fischiato a Resta sul tiro di Errico che sciuperà in lunetta l'occasione per accorciare le distanze.

Il quarto termina sul 45-30: il Monteroni regge e la Valentino sciupa. Così si va alla pausa lunga.

Al rientro in campo Fontaine da una parte e Durini dall'altra scaldano il Palatifo con due bombe strappa applausi, poi Errico ruba palla e vola a canestro. 48-37 e gara tutt'altro che chiusa.

Ancora una tripla di Durini alimenta le speranze salentine: la Valentino arranca, Buono pasticcia troppo e il Monteroni prende fiducia nonostante i continui show e le sfuriate in panchina , a tratti imbarazzanti, di coach Argentieri.

Il Monteroni mostra impegno e determinazione. Così piomba all'ultimo quarto sul -12. Gara viva, ancora in bilico e tutt'altro che chiusa, anche se in verità non si sta assistendo ad una pallacanestro di altissimo livello.

66-54 e si riparte per l'ultima volta e a Leale viene il coccolone: bomba di Pallara, poi bomba del capitan Durini e brividi in panchina per lo staff biancorosso. Il tabellone recita, Castellaneta 66 – Monteroni 60 e la Valentino continua a perdere troppe palle in attacco.

La matassa la sbroglia Fontaine, a nostro avviso decisamente il migliore in campo: rimbalzi, palle recuperate e bombe fondamentali per lui, che chiude moralmente la contesa dalla lunetta: 70 a 61 a 6 dalla fine.

A questo punto sale in cattedra Sakalas, nonostante una timida reazione firmata Ljoljic che per lunghi tratti aveva deluso.

Sakalas dicevamo è letteralmente incontenibile e manda in tilt il tabellone bucando la retina in ogni modo, anche da distanza siderale. La gara così non ha più senso, si gioca solo per puro allenamento poi Buono incrocia lo sguardo di Leale e deposita la sfera sul parquet. Termina così: 94 a 72 e tutti sotto la curva. La Valentino ce l'ha fatta e si accomoda di diritto nel salotto delle migliori formazioni di C regionale.

Parziali: 31-10 / 45-30 / 66-54 / 94-73

Valentino Basket: Moliterni 6, Scarati, Gaudiano 3, Cassano 4, Fontaine 33, Resta 6, Sakalas 22, Carucci, Pancallo, Patella 4, Buono 16, Petrosino n.e. All. Nicola Leale

Pall. Monteroni: Latella 16, Errico 5, Leucci n.e., Martino n.e., Lorenzo n.e., Durini 17, Chirico 7, Pallara 5, Giordano n.e., Quarta 4, Ljoljic 19. All. Sandro Argentieri

Arbitri: Lenoci e Pocognoni

Valentino Basket Castellaneta © 2014 - 2016 All rights reserved | Made with ♥ by DIELLE