LA VBC IPOTECA I PLAY OFF CON LA VITTORIA A LECCE

Dopo la sconfitta sul campo di Ceglie Messapica, la Valentino Basket si ritrova a dover affrontare la seconda trasferta consecutiva a Lecce e ritrova subito il feeling con la vittoria e mette un’ ipoteca sui play off.

 

Quella del PalaVentura era tra le più impronosticabili gare in programma nella 26esima giornata di campionato, considerato il valore dei due roster e l’ obiettivo da raggiungere da entrambe le compagini a 5 partite dal termine della regular season.

 

Il match è stato pieno di colpi di scena con le due squadre che non hanno mai smesso di lottare, ma alla fine il colpo del Ko è stato sferrato dai valentiniani che a 2 minuti e 45 dal termine, sotto di 7 lunghezze, hanno piazzato un break di 15-0 mettendo la Lupa al tappeto. L’ennesimo quarto quarto da incorniciare per la VBC di coach Leale.

 

Ma andiamo alla cronaca della partita. 

 

Per la Lupa Lecce lo startingfive è composto da i 2 senatori Mocavero e Malaventura, e dai temibilissimi Ferilli, Sirena e Paiano; gli ospiti schierano il quintetto classico di questa stagione con gli esterni Buono, Resta e Fontaine e sotto canestro Sakalas e Cassano. Proprio quest’ultimo apre le marcature per la VBC dopo che Lecce si era portata sul 5-0 con un appoggio di Sirena (25 p. e 6 r.) e una tripla di Mocavero (14 p. e 7 r.). Castellaneta a metà quarto prova a scappare con la tripla di capitan Resta e gli unici 3 punti di uno spento Sakalas, lo strappo avviene per il 17-26 di fine primo quarto.

 

Nella seconda frazione coach Leale gioca la carta Scarati per far rifiatare Buono e Moliterni per Cassano. Ed è proprio il giovane play castellanetano che regala l’assist a Moliterni (16 p. e 4 r.) per la bomba del 17-31 a cui farà seguito un parziale di 7-0 firmato da Paiano e Lasorte. Coach Leale chiama time out e chiede più intensità difensiva ai suoi e Resta (10 p. e 4 r.) lo prende in parola andando a recuperare un pallone e concludendo in appoggio con canestro e fallo per il tiro libero aggiuntivo. Si va negli spogliatoi per la pausa lunga sul 37-40.

 

Nella seconda metà di gara si accende la sfida a colpi di tatticismi tra i due allenatori, la difesa della Lupa cambia in continuazione e la Valentino va nel pallone. 14-1 di parziale e strigliata da parte di Leale. A recepirne il messaggio è un incontenibile Fontaine (26 p. e 3 r.) che con 12 punti in 4 minuti ricuce il gap mentre Renato Buono (26 p., 12 r. e 7 a.) continua a smistare assist per i compagni.

Paiano cattura il terzo rimbalzo offensivo della partita e subisce fallo. Dalla lunetta fa 2 su 2 a 1.15 minuti dalla fine, ma poi sarà Moliterni a chiudere il quarto con il piazzato da 3 del 62 a 64 VBC.

 

L’ultimo quarto è un susseguirsi di emozioni, la Valentino cerca di mettere fuori partita Malaventura con la box and one, ma saranno Sirena e Colella a tirare le redini della squadra. Dall’altra parte Buono è incontenibile (ennesima doppia doppia stagionale per lui) e cerca di chiudere il solco scavato da una bomba di tabella di Malaventura e da canestro e tiro libero aggiuntivo di Mocavero per l’83 a 76.

 

Ma è proprio questo il momento in cui si vede la forza e la perseveranza dei biancorossi. A dare una mano a Castellaneta è Colella che si fa rubar palla da Buono e commette fallo antisportivo sullo stesso play materano lanciato a canestro. Il copione è lo stesso 30 secondi dopo quando commette il secondo antisportivo ai danni di capitan Resta. 4 su 4 dalla lunetta. Ancora Resta per il meno 1 a 1.34 dal termine, poi un missile terra aria di Fontaine fa esplodere di gioia i circa 80 sostenitori al seguito della VBC, 83-85Lasorte a 34 secondi dalla fine cerca la tripla del nuovo vantaggio ma si spegne sul ferro, Moliterni cattura il rimbalzo e subisce fallo. Dalla lunetta è glaciale, fa 4 su 4 e sigla i titoli di coda con la schiacciata finale del definitivo 83-91.

 

Adesso restano da giocare altre 4 “finali” per poter agganciare la miglior posizione possibile nella griglia play off. Domenica si torna al Palatifo e ospite di giornata è il fanalino di coda Martina Franca. La vittoria significherebbe play off matematici, ma soprattutto meritati per la squadra del presidente Granito.

 

PALL. LUPA LECCE - VALENTINO BASKET CASTELLANETA 83-91 (17-26, 37-40, 62-64)

 

TABELLINI:

LECCE: Sirena S. 25, Malaventura M. 15, Mocavero M. 14, Paiano A. 9, Colella M. 8, Ferilli G.5, Lasorte A. 5, Quaranta G. 2, Zezza G.Rizzato A. ne, Passante A. ne, 
All.re: Rizzato.

TL: 14/19, T2P: 21/40, T3P: 9/27

 

CASTELLANETA:  Buono R. 26, Fontaine A. 26, Moliterni G. 16, Resta F. (K) 10,Cassano L. 8, Sakalas G. 3, Gaudiano C. 2, Scarati G.Pancallo C.Patella V., Carucci G. e Lonardelli P. ne.
All.re: Leale.

TL: 16/24, T2P: 18/39, T3P: 13/34

 

1o arbitro: Farina Valaori Fabrizio di Brindisi (BR) 

2o arbitro: Galluzzo Davide di Brindisi (BR)

 

Spettatori: 300 circa 

 

 

Ufficio Stampa e Comunicazione - Valentino Basket Castellaneta

Valentino Basket Castellaneta © 2014 - 2016 All rights reserved | Made with ♥ by DIELLE