Cop 2019 20

IN EVIDENZA:

Serie C Gold | 10° giornata: al Palatifo non c'è storia, la Lupa Lecce domina il match

Non c'è storia al Palatifo. La Rospetto Castellaneta incappa nella seconda sconfitta consecutiva, al cospetto di una Lupa Lecce affamata e spietata, capace di tirare con il 44% da tre (11/24), complice anche una difesa troppo morbida dei valentiniani. Serata nera per i biancorossi, incapaci di reagire alle scellerate decisioni arbitrali nel finale del primo periodo, privilegiando una squadra forte che sicuramente non ha bisogno di altre spinte. Mattatori della serata Salamina e Vranjkovic, 23 e 20 punti, ma prestazione nel complesso perfetta quella di una squadra che non concede nulla in entrambe le fasi di gioco. 

CRONACA- Avvio ad alta intensità al Palatifo, Petraitis ed Angelini ci portano avanti, poi Salamina da tre scrive l'8-8 al 5'. Si gioca punto a punto e si lotta su ogni possesso, Angelini da tre riporta avanti i biancorossi (16-15) all 8'. Nel finale gli arbitri decidono di prendersi la scena, e dopo aver utilizzato per tutto il primo periodo un metro evidentemente impari nelle decisioni (solo un fallo fischiato alla difesa leccese), iniziano a far piovere tecnici a sinistra e manca, dunque Lecce ne approfitta con Salamina e Brajkovic per chiudere avanti di cinque: 22-27 il punteggio.

Nel secondo quarto scende sul parquet solo Lecce, che piazza un break di 16-3 in cinque minuti e scappa via sul +18 (25-43) con Salamina che diventa un vero e proprio rebus per la difesa biancorossa. Castellaneta prova a scuotersi con Petraitis, ma sembra essere una serata di quelle in cui non riesce nulla. Lecce buca la retina sia dalla lunga che da sotto e Nolli chiude la prima metà di gara sul 33-49.

Copione identico al ritorno dagli spogliatoi: biancorossi non troppo determinati nel cercare la rimonta, rapporti compromessi con i ferri del Palatifo ed arbitraggio che da una parte fischia anche l'aria e dall' altra lascia correre di tutto. Il risultato è che Lecce continua a gestire senza troppi patemi, alla metà esatta del quarto Brajkovic trova la tripla del +18: 42-60 il punteggio. Accenno di reazione biancorossa con la tripla di Clemente e le solite penetrazioni di Petraitis, ma nel finale le triple in successione di Durini, e il tiro quasi dalla media distanza di Malaventura ma che viene segnalato da tre dalla coppia arbitrale decisamente non forma chiude il terzo periodo sul 56-74. 

Nell' ultimo periodo ritmi blandi e Lecce on fire dalla lunga distanza. Vranjkovic e Nolli scrivono il 61-84 al 3'. Ormai si segna poco, al Palatifo è puro garbage time e nel finale Mihaylov e Petraitis provano ad aggiustare le percentuali personali. E' la schiacciata del lituano a chiudere la serata: 81-98 il punteggio finale in favore di Lecce. 

ROSPETTO.COM CASTELLANETA 81- 98 GLS LUPA LECCE

CASTELLANETA: Angelini 18, Cassano 4, Clemente 12, Petraitis 33, Resta 2, Mihaylov 12, Gaudiano, Moliterni, Picaro ne, Pancallo ne. Coach Leale.

LECCE: Brajkovic 16, Malaventura 12, Vranjkovic 23, Durini 12, Salamina 20, Rizzato, Nolli 6, Colucci 1, Mocavero 8, Ambrosio ne. Coach Di Salvatore.

Parziali: 22-27; 11-22; 23-25; 25-24. 

Arbitri: Farina (BR) e Mitrugno (BR).

Note: spettatori 400 circa.

Vito Girolamo

Press and Comunication Office - Valentino Basket Castellaneta

Shinystat

Valentino Basket Castellaneta © 2014 - 2016 All rights reserved | Made with ♥ by DIELLE