Serie C Gold | 2° giornata (R): la Rospetto Castellaneta annichilisce Ostuni al Palatifo!

Ci siamo. Affamati, concentrati, cinici. La strada intrapresa per risalire la classifica è quella giusta. 

La Rospetto Castellaneta ruggisce al Palatifo, annichilisce Ostuni e trova, per la prima volta in stagione, la seconda vittoria consecutiva. Un' Ostuni per onor di cronaca incerottata  quella giunta al Palatifo, ma ciò non deve sminuire la prestazione di una squadra che non ha concesso nulla agli ospiti dominando in lungo e largo quella che è una grande squadra. 

Da sottolineare ancora una volta la forza del collettivo biancorosso. Se i migliori realizzatori sono Petratis (26 punti) e Angelini (19 punti), strepitosa la crescita del play brindisino negli ultimi mesi, superlativa la risposta arrivata da chiunque è entrato sul parquet. Dal capitano Resta, letale con il suo 6/8 dal campo, alla grinta di Clemente con miriadi di palle recupurate, per arrivare ai movimenti perfetti in transizione di Gaudiano e Cassano. Quando si gioca così di squadra è difficile per tutti. 

CRONACA- Si parte forte al Palatifo, ritmi alti in avvio e Castellaneta si porta sul 7-4 con Petraitis. Ostuni prova ad imporsi sotto le plance con Leo e Teofilo, la Rospetto in contropiede. Ed in contropiede che Mihaylov trova la tripla del 12-8 al 4'. Non si segna per un po', poi il break di quattro punti di Resta porta i biancorossi sul +5 (18-13) all 8'. La risposta ostunese viene dalle mani di Giordano e Fiusco, per un primo quarto equilibrato chiuso da Moliterni sul punteggio di 20-19.

Il secondo periodo si apre con Clemente e la tripla di Angelini. Una prima metà di secondo periodo che ha come trama i tentativi di fuga dei biancorossi, ripresi da un Ostuni combattivo che si fa sentire sotto canestro. Alla metà esatta Petraitis dalla lunetta scrive il +6 (33-27). La fuga biancorossa si concretizza nel finale con protagonisti Petraitis e Gaudiano dalla lunga distanza: 50-37 alla pausa lunga ed applausi del Palatifo.

Castellaneta torna dagli spogliatoi con la voglia di ammazzare la partita e parte con il botto. Teofilo da tre prova a scuotere i suoi, Angelini e Petraitis spietati con due triple in transizione scrivono il +18 (58-40). Gli ospiti si disuniscono, accusano il colpo e i padroni di casa capiscono che è il momento di azzannare la preda. Ostuni non riesce a tenere i contropiedi biancorossi, che colpiscono in successione con Angelini, Petraitis e Clemente: 68-44 al 7'. Nel finale Teofilo prova a dare linfa ai suoi con tre liberi, Gaudiano sullo scadere chiude il terzo periodo sul 76-51. 

Ancora Teofilo e la tripla di Manchisi provano a riaprire il match, il capitano Resta non è d' accordo e trova tre triple che sotterrano definitivamente gli ospiti: al 6' è 93-60 in favore dei padroni di casa. Il finale è puro garbage time, la gara cala d' intensità ed il tabellone alla sirena finale dice 99-70. 

Una vittoria importante, con i biancorossi bravi nel sfruttare il momento sfortunato di Ostuni. Nei campionati bisogna anche saper essere cinici. Ora il derby jonico contro Taranto, sempre al Palatifo, poi la classica a Ceglie. Insieme, dobbiamo risalire questa classifica.

ROSPETTO.COM CASTELLANETA 99 - 70 CESTISTICA OSTUNI

CASTELLANETA: Angelini 19, Clemente 9, Gaudiano 7, Petraitis 26, Mihaylov 9, Picaro, Cassano 6, Moliterni 8, Resta 15, Pancallo. Coach Leale.

OSTUNI: Manchisi 9, Leo 6, Fiusco 16, Bruno 11, Teofilo 23, Caloia 4, Petraroli, Tanzarella 1, Kadzevicius ne, Giannotte ne. Coach Romano. 

Parziali: 20-19; 30-18; 26-14; 23-19. 

Arbitri: Menelao (BA) e Ceo (BA).

Note: spettatori 500 circa con nutrita rappresentanza ospite.

Vito Girolamo

Ufficio Stampa & Comunicazione - Valentino Basket Castellaneta

 

Shinystat

Valentino Basket Castellaneta © 2014 - 2016 All rights reserved | Made with ♥ by DIELLE