SERIE C, CON BARI PER RITROVARSI

Venerdì, 24 Febbraio 2017
Pubblicato in SEASON 2016/17

Quattro giornate al termine della fase regolare.

Ci sono quelle partite che entrano nella testa di un tifoso e non escono più, quelle partite che nonostante la sconfitta ti rendono oroglioso di seguire questo splendido sport. E tra queste partite non possiamo far altro che inserire il match di ieri sera tra i padroni di casa dell'Altamura e la VBC. Una partita epica, risolta soltanto dopo tre tempi supplementari, in cui i valori tecnici erano chiaramente alla pari, ed era palese che il pareggio fosse il risultato più giusto: ma si sa il basket sa essere anche crudele, e vuole solo un vincitore, che è stato l'Altamura grazia alla maggior lucidità nell'ultimo over time. 

Coach Compagnone schiera il consueto starting five composto da Rotolo, Resta, Clemente, Moliterni e Giovinazzi. Coach Laterza, date le assenze, risponde con Radovic, Di Marzio, Favia, Fui e Koprivica. 

E' Radovic ad aprire le danze in penetrazione, al quale però risponde Resta. Il match si mette subito sul binario dell'equilibrio, con Moliterni che trova la tripla del pari (8-8) dopo quattro minuti e coach Laterza chiama la prima sospensione. I locali escono bene dalla pausa e vanno a punti con Manicone e la schiacciata di Koprivica segna il primo massimo vantaggio locale (12-8), con una VBC che perde molti possessi e con basse percentuali al tiro. I biancorossi quindi provano a scuotersi con Moliterni e la tripa di Resta che porta la VBC per la prima volta avanti, ma dall'altra parte Radovic si esibisce in uno splendido assist per Manicone che riporta Altamura avanti. Moliterni poi risponde con un gioco offensivo da tre punti, ma saranno i padroni di casa a chiudere il quarto avanti grazie ai punti di Calia. (17-16)

Nella seconda frazione Altamura prova ad alzare i ritmi con Fui e Calia (21-16), con i biancorossi subito pronti a rispondere con Moliterni, e un Rotolo non nella sua miglior serata realizzativa, che si sblocca dall'arco dopo tre minuti del secondo quarto (23-21). Ed ecco che i viaggianti scrivono il primo parziale importante della gara, di 13-0, con Resta, Giovinazzi e Moliterni, che permette loro di raggiungere il massimo vantaggio (23-34) con Altamura che sembra in crisi. Ma coach Laterza scuote i suoi, che aumentano l'intensità difensiva e grazie a un controparziale di 6-0 firmato Koprivica si riavvicinano concludendo il quarto sul 29-34. 

Al ritorno dagli spogliatoi l'Altamura spinge sul acceleratore, e con Fui e Radovic trova il pareggio. Sempre Radovic attua il sorpasso, e ancora una scatenato Fui scrive il 39-34, grazie a un parziale locale di 16-0. La VBC non riesce più a trovare la via del canestro e coach Compagnone deve chiamare time-out. E' quindi Clemente a mettere fine al digiuno biancorosso, ma Manicone e Fui sono in serata di grazia e fissano il punteggio sul 44-36. Ed è ora che salgono in cattedra gli arbitri, che fischiano due falli tecnici, ai danni di Rotolo e Moliterni. Ma i locali non ne approfittano in pieno, con Fui che fa 1/2 dalla lunetta, e sul ribaltamento Resta in tap-in riporta la VBC a -7. Nel finale di quarto c'è ancora spazio per un assist no-look di Fui per Koprivica, ma dall'altra parte Moliterni dalla lunetta fa 2/2 e il terzo quarto si chiude sul 47-40. Nonostante il solito black-out, i biancorossi sono ancora pienamente in partita.

La VBC parte con il piede giusto nell'ultimo quarto, e anche grazie all'antisportivo fischiato ai danni di Favia, i biancorossi si riportano a -1 con i punti di Clemente e Moliterni. Altamura prova a volare via con la tripla di Fui, ma ancora Clemente in contropiede tiene la VBC in gioco a sei minuti dal termine (51-48). I locali sembrano determinati nel voler mettere la parola fine alla gara, e con Radovic trovano il + 7 (57-50) a tre minuti dal termine, con i biancorossi che sembrano condannati alla sconfitta. Ma la formazione di coach Comapagnone ha ancora un sussulto d'orgoglio, e con Rotolo e Resta si riporta a -3. Viene fischiato l'ennesimo tecnico, stavolta ai danni della panchina biancorossa, che ancora una volta non sortisce gli effetti sperati per Altamura che sbaglia dalla lunetta. Quindi a 42 secondi dal termine Rotolo dalla lunetta trova il pareggio (59-59). Il valzer dei liberi continua, prima Koprivica fa 2/2 poi Moliterni è perfetto dalla lunetta, e perciò verdetto finale rinviato al supplementare.

E naturalmente l'over time si apre sul filo dell'equilibrio, ma viene fischiato l'ennesimo fallo tecnico, ai danni di coach Compagnone stavolta, e Altamura ne approfitta portandosi sul 68-66. Ma a 1:32 dal termine ancora un ottimo Resta dalla lunetta che ritrova il pari. Poi Clemente riporta avanti i biancorossi sul +2, Radovic fa 1/2 e Giovinazzi sembra sancire il decisivo vantaggio biancorosso dalla media (70-73). Ma Favia sembra non essere d'accordo e trova la triple del pari: servirà un altro supplementare. 

Nel secondo supplementare le due squadra continuano a tirarsi l'elastico, con la VBC che sembra avere quella marcia in più, ma gli ospiti non demordono e con Koprivica raggiungono l'ennesima parità della gara: 78-78 a tre minuti dal termine. Si va ancora dalla lunetta, con le due squadra che commettono molti errori a causa della stanchezza e Rotolo fissa il punteggio ancora in parità: 80-80. Giovinazzi poi dalla media ha la possibilità di portare a casa la gara, ma il ferro dice di no. Il match sembra non voler finire, e si va al terzo over time.

Con le squadre ormai stremate, Perrone porta avanti i biancorossi, ma Koprivica e poi Manicone portano Altamura sul +3 (85-82). Gli ospiti non demordono con Giovinazzi da sotto, ma ancora una tripla di Fui comincia a spegnere la fiammella delle speranze VBC. Quindi Manicone ruba palla e segna il +6, e Fui sembra scrive la sentenza definitva della gara con una tripla. Infatti il tiro dall'arco di Perrone e il tiro libero del capitano murgiano serviranno solo da contorno: una gara ''infinita'', si conclude sul 94-87.

BAWER LIBERTAS ALTAMURA- VALENTINO BASKET CASTELLANETA 94-87 (17-16; 29-34; 47-40; 61-61; 73-73, 80-80)

BAWER ALTAMURA: Fui 27, Radovic 13, Di Marzio, Favia11, Manicone 13, Koprivica 23, Calia 7, Rainò n.e, Tamborra n.e., Castellano n.e., Coach Laterza

VALENTINO BK: Giovinazzi 10, Resta 20, Clemente 15, Moliterni 21, Rotolo 12, Perrone 9, Petrella, Cassano, Scarati n.e., Pancallo n.e., Coach Compagnone

Arbitri: Lastella di Mola (BA) e Gentile di Monopoli (BA)

Note: Fallo antisportivo Favia (ALT), fallo tecnico fischiato a Compagnone, Moliterni, Clemente, Resta e Rotolo (VBC)

Spettatori: circa 200 con buona rappresentanza ospite

 

Vito Girolamo- Ufficio Stampa Valentino Basket Castellaneta 

SERIE C, ARRIVA L'UDAS AL PALATIFO

Lunedì, 07 Dicembre 2015
Pubblicato in SEASON 2015/16

Nemmeno il tempo di riprendersi dalle fatiche di Monopoli, che la Valentino Basket è pronta a scendere nuovamente sul parquet.

SERIE C, E' ORA DI VINCERE

Sabato, 08 Ottobre 2016
Pubblicato in SEASON 2016/17

Archiviata la prima trasferta dell'anno, dove la Valentino Basket ha rimediato la seconda sconfitta stagionale, alla squadra di Compagnone si presenta l'occasione di riscattarsi. In calendario il terzo turno di Serie C Silver.

Anche Davide Resta torna a casa

Giovedì, 24 Luglio 2014
Pubblicato in SEASON 2014/15

L'estate dei ritorni nella Città del Mito.

Dopo l'approdo in biancorosso di Moliterni e Rotolo, il mercato fa registrare un altro gradito ingresso di vecchia conoscenza.

Nella stagione 2014/15 la VBC potrà infatti confidare sull'apporto di Davide Resta, un altro castellanetano rientrante tra le mura del PalaTifo che lo hanno visto crescere cestisticamente.

Infatti è proprio sul legno di Via Aldo Moro che Resta muove i suoi primi passi, e dopo la trafila delle giovanili si affaccia in prima squadra nella stagione 2004/05, in C1. Poi due anni a Corato in B2 (il primo da doppio tesserato in Serie D alla Best Bari, con cui ottiene la promozione)e una stagione a Matera (B1), dopo aver evidenziato notevole prestanza fisica e capacità difensive.

Dal 2008 al 2010 è alla Pielle Matera (C2 campana), poi il primo ritorno a Castellaneta, in Serie D, contribuendo nel 2011 alla promozione in C2. Subito il ritorno a Matera, per tre anni, arrivando nella finale playoff nell'annata 2012/13.

Trascorre l'ultima stagione in Promozione allo Sporting Mottola, trionfando nei playoff e approdando in Serie D.

"Ci tengo a ringraziare tutti coloro che hanno voluto fortemente il mio ritorno - afferma il nuovo arrivato - Confido nel presidente Granito per far riavvicinare il pubblico castellanetano alla pallacanestro, e spero di rivedere un PalaTifo vivo e pieno di entusiasmo. Non vedo l'ora di iniziare questa avventura insieme ai miei compagni di squadra, nonchè amici nella vita".

Il play-guardia classe '87 va a infoltire la batteria di esterni del roster valentiniano, e testimonia la volontà della Valentino Basket di recitare un ruolo da protagonista nel campionato di C Regionale 2014/15.

 

Manuel Costella - Ufficio Stampa Valentino Basket Castellaneta

IMPRESA VBC, L'OSTUNI CADE AL PALATIFO

Giovedì, 17 Novembre 2016
Pubblicato in SEASON 2016/17

Torna a battere forte il cuore della Valentino Basket, che al Palatifo sfodera una prestazione tutta d'orgoglio, e sgambetta la vice capolista Ostuni tornando alla vittoria dopo tre sconfitta consecutive. 

Partita maschia quella andata di scena in un Palatifo colorato da entrambe le tifoserie, con i biancorossi quasi sempre avanti, al cospetto di Ostuni comunque mai domo e che ha tentato per tutti e quaranta i minuti di ribaltare le sorti del match. Una difesa ai limiti della perfezione però, ha respinto ogni offensiva degli ospiti, facendo tornare a ribollire ed urlare di gioia il Palatifo.

Quintetto inedito quello schierato da coach Compagnone, composto da Buono, Rotundo, Nelson, Giuseppe Resta e Novovic. Coach Curiale per Ostuni risponde con Smith, Vorzillo, Mihalich, Manchisi e Franklin. 

Inizio a ritmi bassi, con i biancorossi che impiegano due minuti a sbloccare il punteggio, con Novovic dalla lunetta e Buono che scrivono il primo parziale di 4-0. Ostuni colpisce dall'angolo da tre con Manchisi, poi Rotundo in contropiede fissa il punteggio sul 6-3 dopo cinque minuti. Vorzillo con la tripla pareggia i conti, prima che un ispiratissimo Buono da il via al parziale di 10-0 chiuso poi da Nelson in contropiede, che porta i biancorossi sul 16-6. Gli ospiti provano a riavvicinarsi ancora con Manchisi, ma due triple ad opera di D. Resta e Buono ristabiliscono le distanze, anche se sarà Smith con una tripla a concludere un ottimo primo periodo valentiniano sul punteggio di 22-13.

Nell'avvio del secondo periodo, la VBC tocca il massimo vantaggio con Nelson dalla lunetta (29-17), poi Ostuni si riavvicina con Manchisi e Masciulli, con quest'ultimo che trova i punti del 29-22 di metà quarto. Franklin colpisce dalla media, ma la tripla di Resta da ossigeno all'attacco biancorosso che appare inceppato in questa fase (34-26) al settimo minuto. Ostuni adesso si fa davvero sotto, prima con 4 punti di fila in contropiede di Smith, e poi con la tripla dell'ex di turno Teofilo che riporta a -1 gli ospiti (34-33). Nel finale però è un bel movimento in post di Cassano a concludere la prima metà di gara sul punteggio di 36-33. 

Al ritorno dagli spogliatoi si comincia con un gioco da 3 di Nelson, poi per gli ospiti sale in cattedra un incontenibile Smith , che in contropiede schiaccia i due punti della parità (39-39). Poi delle scelte inspiegabili del primo arbitro, compreso un dubbio antisportivo a Buono, portano al massimo vantaggio degli ospiti con un break di 0-7 chiuso da Mihalich (39-46) dopo tre minuti. La reazione d'orgoglio dei valentiniani è devastante, e grazie ad una difesa a dir poco asfissiante, piazzano un super parziale di 17-0, con Nelson e Novovic protagonisti di giocate che deliziano il Palatifo: 56-46 il punteggio dopo otto minuti. E' il solito Smith a tenere in vita gli ospiti, con quattro punti di fila nel finale, poi Manchisi dalla lunetta chiude il terzo periodo sul 56-51 in favore della Valentino. 

L'ultimo quarto si apre nel segno del botta e risposta tra Nelson e Smith, poi il gioco da tre punti di Teofilo tiene ancora in linea di galleggiamento Ostuni (61-58) alla metà del quarto. Tocca poi a Novovic andare a segno, servito splendidamente da Buono, ma ancora un inarrestabile Smith da tre riporta a -2 gli ospiti (65-63) al settimo minuto. Davide Resta  sale in cattedra con un bellissimo gesto tecnico che porta ad un gioco da tre punti, poi Novovic con il 2/2 dalla lunetta sembra assestare il colpo decisivo agli ospiti (70-63). Ma nel finale Ostuni ha ancora la forza per rientrare con due contropiedi consecutivi finalizzati da Manchisi, con il tabellone che segna 70-67 a 1:24 dalla fine. La VBC con cuore e  difesa non permette tiri facili e Nelson in contropiede trova il 72-67 a 41 secondi dal termine, con Ostuni che sarà costretta a tentare le triple della disperazione senza ottenere gloria. Novovic e Buono dalla lunetta concluderanno il match sul punteggo di 75-67. 

Vittoria fondamentale per il team di coach Compagnone, che può dare la giusta carica in vista dei due scontri salvezza che attendono i biancorossi, che faranno visita prima alla Valle D'Itria Martina e poi all'Adria Bari. 

VALENTINO BASKET 75-67 CESTISTICA OSTUNI

Valentino Basket: Buono 16, Resta G., Rotundo 3, Wright-Nelson 22, Novovic 21, Cassano 2, Resta D. 11, Scarati n.e., Carucci n.e., Martemucci n.e. Coach Compagnone

Cestistica Ostuni: Smith 23, Vorzillo 3, Mihalich 9, Manchisi 12, Franklin Jr 8, Masciulli 4, Teofilo 8, Faraci n.e., Tanzarella n.e., Calisi n.e. Coach Curiale. 

Parziali: 22-13; 36-33; 56-51; 75-67.

Arbitri: Russo (TA) e Grieco (MT).

Usciti per falli: nessuno. Antisportivo a Buono (VBC).

Note: spettatori 300 circa con nutrita rappresentanza ospite. 

Vito Girolamo - Ufficio Stampa Valentino Basket Castellaneta

Sarà folto il gruppo di giovani che farà parte della squadra affidata a coach Leale.

SERIE C, A VIESTE PER IL GIRO DI BOA

Martedì, 06 Dicembre 2016
Pubblicato in SEASON 2016/17

La Valentino Basket si appresta ad affrontare l'ultima giornata del girone d'andata.

VBC STRAPAZZATA A MOLA

Domenica, 02 Ottobre 2016
Pubblicato in SEASON 2016/17

Disfatta nella prima trasferta stagionale per la Valentino Basket, che viene surclassata dal Mola di Laquintana e compagni, in un match senza storia fin dai primi minuti. Prestazione disastrosa quella dei biancorossi, che non sono mai riusciti ad entrare in partita, complici le percentuali bassissime e le miriadi di palloni persi. 

Il quintetto schierato da coach Compagnone è composto da Rotolo, Nelson, Resta D., Resta G., e Novovic. Coach Patella per Mola risponde con Washington, Clemente, Laquintana, Campbell e Ferilli. 

Il match inizia a ritmi blandi, con Mola che mette subito le cose in chiaro, mettendo a segno il primo importante parziale con Laquintana e Ferilli, che fissano il punteggio sul 14-3 dopo metà quarto. Gli ospiti accennano ad una reazione con Novovic, arrivando fino al -7 (14-7), ma Mola si riallontana con le triple di Campbell. L'ennesima palla persa in fase di impostazione dai biancorossi permette l'allungo nel finale di quarto ai padroni di casa, che con i punti di Ferilli e Pavone chiudono il primo quarto avanti di 12 punti: 25-13 il punteggio. 

Nel secondo periodo la VBC esce totalmente di scena, e Mola in sei minuti vola a +30: il trio Laquintana, Ferilli e Pavone è in serata di grazia, e il punteggio al sesto minuto è già clamoroso: 49-19. Nelson per i viaggianti prova a trovare qualche soluzione a canestro, ma le disattenzioni difensive sono ancora troppo pesanti, e Mola ne approfitta per dilagare: Laquintana chiude un secondo periodo con un clamoroso parziale di 41-17, sul punteggio di 66-30. 

Al ritorno dagli spogliatoi quel che si chiede è una reazione d'orgoglio, ma ciò non avviene. Mola riesce pienamente nell'obiettivo di gestire il risultato, con un Campbell scatenato dall'arco, al quale risponde Nelson con la tripla del 79-44 dopo sette minuti di gioco. Negli ultimi minuti continua l'elastico tra le due squadre, con Susca in evidenza per i locali: 87-52 il punteggio con cui si chiude la terza frazione. 

L'ultimo quarto è quindi una pura formalità, con gli allenatori che danno spazio agli unders, probabilmente l'unica nota positiva di un pomeriggio storto da tutti i punti di vista per i biancorossi, che perderanno anche Resta per un infortunio alla mano. Cassano, Patella e Carucci vanno a segno, mentre per i locali buona la prestazione dei giovanissimi Formica e Stimolo. A metà periodo il tabellone segna il 97-61 messo a segno da Carucci, poi negli ultimi minuti viene fischiato un severo antisportivo a Gaudiano. I ritmi cominciano a scendere, e il match si conclude sul punteggio di 102-73 in favore dei locali. 

Inizio di campionato shock quello della compagine valentiniana, che dopo aver perso all'esordio tra le mura amiche contro Monopoli, cade in maniera troppo pesante a Mola. L'impressione è che urge un importante cambio di rotta per cercare di essere competitivi in un campionato che si sta dimostrando di un livello tecnico altissimo. Cambio di rotta che dovrà avvenire già da domencia prossima, quando al Palatifo arriverà la Diamond Foggia, reduce da due sconfitte. 

NEW BASKET MOLA 102-73 VALENTINO BASKET

New Basket Mola: Washington 3, Campbell 24, Laquintana 27, Ferilli 14, Clemente 1, Stimolo 7, Susca 4, Pavone 13, Formica, Didonna 9. Coach Patella.

Valentino Basket: Rotolo 14, Novovic 14, Wright-Nelson 21, Resta D. 1, Resta G. 2, Cassano 6, Gaudiano 11, Patella 2, Carucci 2, Marangione. Coach Compagnone. 

Parziali:  25-13; 66-30; 87-52; 102-73.

Arbitri: Caldarola (BA) e Ceo (BA). 

Usciti per falli: Washington (NBM). Antisportivo a Gaudiano (VBC).

Note: 100 circa con piccola rappresentanza ospite. 

Vito Girolamo - Ufficio Stampa Valentino Basket Castellaneta 

 

SERIE C, PRONTI ALLA BATTAGLIA CON OSTUNI

Sabato, 09 Gennaio 2016
Pubblicato in SEASON 2015/16

Si apre il nuovo anno anche per il PalaTifo.

VBC, BENE ANCHE A CEGLIE

Giovedì, 07 Settembre 2017
Pubblicato in SEASON 2017/18

La Valentino Basket esce sconfitta dal parquet del Pala2006 di Ceglie Messapica.

SERIE C, CON NARDÒ NON BASTA IL CUORE

Lunedì, 25 Gennaio 2016
Pubblicato in SEASON 2015/16

Non è bastata una prova tutto cuore e intensità alla Valentino Basket, che di fronte alla capolista Nardò non riesce ad interrompere la striscia aperta di sconfitte, arrivata a quota otto.

Valentino Basket Castellaneta © 2014 - 2016 All rights reserved | Made with ♥ by DIELLE