A Castellaneta è tempo di bilanci

A una settimana dal finale di stagione, le considerazioni sul campionato appena trascorso, con il commento del presidente Rochira.        
Si è conclusa l'avventura della Valentino Basket nel massimo campionato regionale di pallacanestro (Serie C2) e nel sodalizio biancorosso è tempo di bilanci di tipo sportivo, oltre che economici.
Dopo la promozione tramite playoff dalla Serie D la dirigenza, dopo aver subito numerose defezioni tecniche, aveva deciso di dare fiducia ad una parte del nucleo che aveva ben figurato in tale categoria e aveva allestito un roster per raggiungere la salvezza. 
Alla guida tecnica veniva chiamato coach Guarini da Santeramo. Ma l’inizio del campionato non è dei migliori. Arrivano tante sconfitte, il play Alessio Acito resta fuori per 2 mesi per motivi di salute, il capitano Picaro si ferma ai box per 20 giorni, l’idolo Ventura lotta con i problemi di lavoro e l’infortunio patito a Nardò. Insomma, è davvero un autunno caldo per la neopromossa valentiniana. La prima vittoria tra le mura amiche del “PalaTifo” viene colta alla sesta giornata contro l'ASSI Brindisi, e il girone d'andata si conclude con un bilancio di sole 4 vittorie e 11 sconfitte. Nonostante le buone prestazioni, fioccano le sconfitte (ben 7 di fila) e si decide di ricorrere al mercato in modo mirato. L'arrivo di Giovinazzi prima e del duo Salerno-De Pasquale, condito dal ritiro di Ventura, cambia volto e fisionomia alla squadra. La squadra, sempre sotto la guida di coach Guarini, acquisisce fiducia e sicurezza, iniziando così una cavalcata che le fa conquistare il ruolo di rivelazione del campionato e la porta a disputare i giochi promozione, che si concludono con l'eliminazione ai quarti di finale con l'Athletic Castellana.

Da gennaio, un record di 10 vittorie e 5 sconfitte giocando una buona pallacanestro e con una difesa tra le migliori del torneo. De Pasquale e Mansueto, da giocatori navigati, prendono in mano la squadra e la spingono fuori dalle zone calde, grazie anche alla crescita dell'intero collettivo. Coach Guarini con il tempo vede migliorare la sua squadra: Acito, da regista di categoria superiore, smaltito l’infortunio, riprende a giocare come sa e sprona i compagni a dare il tutto per tutto, Salerno e Girardi migliorano partita dopo partita, Giovinazzi recita perfettamente il ruolo di cambio dei lunghi mostrando la sua bravura (soprattutto difensiva) sotto canestro. Mansueto e De Pasquale, coppia di lunghi invidiata da molti, dominano l'area pitturata; Perrone, Massaro, Rotolo, Appeso, Mutasci fanno la loro parte ogni qualvolta vengono chiamati dal coach. Infine il capitano Picaro, che si carica sulle spalle la squadra nei momenti chiave e la guida verso i migliori risultati. La stagione regolare termina con un ottimo settimo posto, che può ritenersi molto soddisfacente da parte di tutto lo staff dirigenziale, soprattutto se si pensa alle difficoltà iniziali.
Cosi commenta il presidente Rochira: "La Valentino ha chiuso una stagione iniziata male ma finita molto bene. L’avvio del campionato non è stato dei migliori per una serie di motivi già descritti. Abbiamo pagato lo scotto di una estate terribile. Dopo l’abbandono, seppure in modo parziale, dello sponsor dello scorso anno (impresa De Biasi) non è stato facile trovare le risorse economiche e tecniche per un campionato prestigioso come la serie C Regionale. Per questo devo ringraziare la famiglia Ciulli (Edilplastic, main sponsor) e la famiglia Carbonara (omonima farmacia, secondo sponsor) e tutta la miriade di piccoli sponsor che ci sono stati vicini. Un plauso è doveroso anche a tutti i dirigenti per l’attaccamento e la dedizione mostrata e al pubblico che affolla le gradinate del Palazzetto contribuendo, in modo significativo, a rimpinguare il nostro risicato budget. Il ringraziamento è infine per gli atleti e per coach Guarini, per l'impegno profuso e per aver giocato dando sempre il loro meglio."
Continua il presidente: "Abbiamo vissuto una stagione per certi versi esaltante. Siamo diventati la mina vagante del campionato e l’avventura nei play-off è terminata presto perché la squadra, seppure con il rientro di Ventura, ha perso tanto con i gravi infortuni di Giovinazzi e Picaro a cui vanno i migliori auguri di una pronta guarigione."
La conclusione è tutta dedicata al settore giovanile: "Siamo orgogliosi dei nostri giovani. Quest’anno abbiamo anche ricominciato a fare minibasket in modo diretto. Inoltre le nostre 2 giovanili (Under 13 e Under 14) hanno terminato i rispettivi tornei in maniera brillante, e siamo sicuri che daranno il massimo per conquistare il titolo di campioni provinciali."

Infatti va a gonfie vele il cammino delle giovanili. Le due compagini biancorosse sono in attesa di giocarsi il titolo provinciale nella fase finale dei rispettivi tornei.

Può dirsi finora perfetto il cammino dell'under 13, che ha chiuso la stagione regolare con 40 punti, frutto di un cammino in cui i valentiniani non hanno conosciuto sconfitte. I playoff vedono i biancorossi già in semifinale, opposti alla N.P. Grottaglie e già in vantaggio per 1-0 (si gioca al meglio delle tre gare). Gara2 la settimana prossima, probabilmente in campo neutro, a causa dell'indisponibilità del palazzetto grottagliese.

Dicasi altrettanto per il campionato giocato dall'under 14, che ha chiuso il torneo al secondo posto, a quota 30 punti. I biancorossi, giunti ai playoff, hanno giàliquidato in due gare non semplici, la Virtus Taranto. In finale affronteranno ancora la N.P. Grottaglie, arrivata a pari punti con i biancorossi in campionato e prima solo per diffrenza canestri. Le serie play-off di finale inizierà la settimana prossima. In bocca al lupo ai giovani valentiniani!

Ufficio Stampa Valentino Basket Castellaneta

Valentino Basket Castellaneta © 2014 - 2016 All rights reserved | Made with ♥ by DIELLE