Logo
Stampa questa pagina

VBC, sconfitta sul filo del rasoio

  • Domenica, 13 Aprile 2014

Olimpica Cerignola: Romano 9, Bacchini 5, Rubbera 33, De Gennaro 2, Laguzzi 13; Triglione 11, Granato 3, Rizzi 2, Mansi ne, Russo ne. Coach Russo
Valentino Basket: Dimonte 10, Gaudiano 18, Clemente 6, Perrone 24, Larocca 13; Appeso 2, Giovinazzi 1, Pancallo, Santarsia ne, Perniola ne. Coach Losito
Parziali: 20-21; 40-36; 61-56; 78-74
Arbitri: Paradiso di Santeramo in Colle (BA) e Todisco di Putignano (BA)
Note: circa 200 spettatori presenti
Usciti per falli: De Gennaro. Tecnico a Rubbera

Sconfitta immeritata con l'Olimpica Cerignola, in un match che si poteva vincere e che avrebbe permesso di mantenere le distanze dal Ruvo, diretto concorrente per la salvezza diretta. La Valentino Basket è costretta alla resa solo nei secondi finali, e con la contemporanea vittoria proprio del Ruvo con il Foggia, è virtualmente condannata ai playout, ad una giornata dal termine della regular season.

Gara giocata alla pari sin dalla prima frazione, quando ai canestri locali risponde Larocca per l'8-7 al 2'. Alla tripla di Bacchini risponde Gaudiano in penetrazione, e si va sull'11 pari al 5'. I punti da sotto sempre di Larocca e Gaudiano consentono ai biancorossi di andare in vantaggio e allungare sul +6 (11-17). L'Olimpica prova a scuotersi con Rubbera e Laguzzi (18-18), ma Perrone azzecca la tripla del nuovo vantaggio VBC. Quarto chiuso sul 20-21.

Il secondo quarto si apre con la seconda tripla di Perrone, mentre dall'altra parte De Gennaro è già al terzo fallo. La tripla di Romano riavvicina l'Olimpica, ma Perrone e Gaudiano non sbagliano da sotto le plance. Gli attacchi sono prolifici e Rubbera (mattatore della serata con 33 punti) decide di fare la sua parte. La guardia argentina segna da ogni dove, approfittando delle tante palle perse dai biancorossi, mentre l'attacco ospite si blocca. I locali si portano sul 36-30, prima che Gaudiano provi a riavvicinare la Valentino con i punti che valgono il -4 (40-36) quando le squadre vanno alla pausa lunga.

Al rientro in campo gli ospiti raggiungono il 40 pari, poi arrivano due bombe di Perrone e Rubbera. L'Olimpica incide maggiormente in fase offensiva, e arriva la bomba di Triglione (49-47), mentre De Gennaro è già fuori per limite di falli. I punti di Romano e la tripla di Granato consentono l'allungo cerignolano (56-51 al 26'), per la gioia dell'accogliente e caloroso PalaDiLeo. La VBC prova a ridurre il gap con Dimonte e Gaudiano ma il distacco rimane invariato a fine terzo quarto: -5, 61-56.

L'ultima frazione è estremamente equilibrata. Gaudiano e Rubbera trascinano le proprie formazioni con canestri in penetrazione e dalla media distanza, e vanno a punti anche Laguzzi e Perrone. In men che non si dica si arriva a metà quarto sul 69-66. Rubbera si prende un tecnico per proteste, ma con le sue giocate rimanda al mittente i punti valentiniani, e mette la tripla del 75-71 che fa esplodere il PalaDiLeo e che sembra chiudere i conti a 3' dal termine. Ma non è così. Clemente porta i suoi sul -1, poi a 33" dal termine la VBC perde palla e commette fallo, Rizzi fa 1 su 2 ai liberi (76-74). I biancorossi perdono ancora palla, e ancora 1/2 per il Cerignola. A 10" dalla dine Gaudiano cerca i punti prima dai 6-75, poi cattura il rimbalzo, ma non trova ancora il canestro. Sul ribaltamento di fronte Rizzi subisce fallo e realizza il 78-74 finale.

 

Manuel Costella - Ufficio Stampa Valentino Basket Castellaneta