Parte oggi l’ avventura dei ragazzi allenati da coach Fabio Perrone e con ass.te Giacomo Laera, di fronte i campioni regionali del Davils Nardò, capaci di arrivare primi nello scorso campionato a pari punti con Basket Brindisi ed Aurora Brindisi con 11 gare vinte e 3 gare perse poi, per differenza punti, terzi ma vittoriosi nelle final four di Maggio, battendo rispettivamente Aurora (di 2 punti) e Basket Brindisi nella finalissima.

Buon club quello di Nardò con a capo l’ istruttrice nazionale Fabiana Liquori e che già abbiamo incontrato nei vari tornei del salento di qualche anno fa con il gruppo Aquilotti ed oggi rincontriamo nella categoria under 14.

Tre di loro in convocazione Progetto Azzurri  ma in due all’ ultimo Gran Galà dell’ Umbria: Nicolò Marzano e Gabriele Potenza. Conosciutissimo il coach che allena il Nardò: Fabrizio Durante figlio del grande Presidente Carlo dell’ Andrea Pasca Nardò militante in serie B.

Squadra biancorossa rinnovata con Fabio Perrone alla guida di un gruppo che vede l’ arrivo di alcuni ragazzi provenienti da Laterza. Pazienza e sacrificio richiesto a questi  ragazzi che continuano ad allenarsi assiduamente per trovare la migliore condizione tecnico-tattica, e la consapevolezza dei margini di miglioramento già riscontrati in questi primi due mesi e mezzo.

Esordio col botto dunque, si gioca a Calimera per via dei lavori di ristrutturazione del Pala Andrea Pasca, e gara che ha tutti gli ingredienti per fare esperienza senza tralasciare l’ emozione di giocarla. Un in bocca al lupo a tutto lo staff e a tutti ragazzi per questo grande esordio.

DAVILS NARDO’ vs VBC U14 Elité       ore 18:00 Palestrone Calimera.

Arbitri: Lauria Calogero e Lauria Francesca (entrambi  di Calimera Lecce).

 

Ufficio Stampa e Comunicazione – Valentino Basket Castellaneta 

Prima gioia per la formazione Under 16 allenta da coach Lionetti ass.te coach Colavito in trasferta al Palafiom di Taranto contro il Santa Rita.

Biancorossi che partono in sordina, molti errori al tiro e punteggio basso con De Bellis che si fa perdonare due contropiedi con la bomba che vale il primo vantaggio 3:7 al 7' minuto e periodo che si chiude 6:10. Caprioli (buona gara la sua nonostante i postumi influenzali) e Terrusi marcano il primo break e la VBC U16 prova a scappare, Saracino mette la tripla del 6:19 ma poi ci sarà il contro parziale del Santa Rita (9-2) che rientra in gara, Caprioli e De Bellis chiudono per il 15:24 dell' intervallo.

Terza frazione di sostanziale equilibrio, aumentano i falli e si segna poco, ma i biancorossi conservano la distanza di sicurezza ed un piccolo vantaggio di 7 punti 25:32. Ultimo periodo con i ragazzi di Lionetti più aggressivi e lucidi che piazzano un 6:20 per la prima vittoria stagionale. Domenica 19 seconda giornata quando al Palatifo arriva la Virtus Taranto campione regionale nello scorso Maggio con coach Leale in panca. 

SANTA RITA TARANTO vs VBC U16      31:52

Santa Rita: Bari, Restaldi, Pisani 2, Polignno, Antonante 4, Cecere 10, Chiffi, Ercolani 2, Caricasole 7, Mazzeo, Sgrua, La Gioia 6, coach Fanelli.

VBC U16: Caprioli 11, De Bellis 13, Lenoci 2, Cirsone, Saracino 5, Petrosino 9, Terrusi 10, Cellamare 2, coach Lionetti, ass. Colavito.

 

Arbitri: Pocognoni (TA), Resta (TA)

Spettatori: 40 circa

 

Ufficio stampa e Comunicazione - Valentino Basket Castellaneta

 

Non una bellissima "signora" quella vista nel derby contro un buon Santeramo che arriva al Palatifo senza il secondo americano Lawes Jr e gioca una gara tutto cuore rimanendo a contatto sino alla metà del quarto periodo di gioco.

Un derby è sempre un derby ed al Palatifo si registra un' altra domenica da record di pubblico grazie all'ottima partenza della VBC di coach Leale in questo inizio di stagione, capace di vincere 5 gare su sette e piazzarsi nei quartieri alti della classifica.

Vigilia vissuta con una piccola aria di tensione, in casa biancorossa, per la pressione di una vittoria data già per scontata visto lo zero in classifica dei murgiani e l' assenza, per le due giornate di squalifica, al secondo USA Lawes Jr. Grande entusiasmo e pronostico a favore poteva giovare per un match a "trabocchetto" (così citava l' articolo della Gazzetta del Mezzogiorno) più difficile del previsto, ed in alcuni frangenti così è stato. Santeramo già capace di battersi alla pari con tutte, nonostante i fatali ultimi periodi che hanno portato a vanificare le grandi prestazioni dei primi 3 di gioco, copione confermato anche a Castellaneta.

Buono, Gaudiano, Resta, Fontaine e Sakalas per coach Leale mentre Di Fonzo, Stano, Williams L. Girardi ed Ampomah per coach Console che chiama il primo time out al 5' minuto, quando Sakalas infila la bomba che solca il primo significativo vantaggio 15:6. La bella "signora" dei primi 5 minuti s' inceppa per via di grossolani errori di passaggio e tiro, la gara perde il suo charme. Ospiti che si affidano al suo maggior terminale offensivo Williams, ma è Stano che la mette dentro per due volte dopo i tanti errori da entrambe le parti, Fontaine riaccende il pubblico con la tripla del 21:10 all' 8' minuto, Matteo Girardi segna l' ultimo canestro del periodo, 21:12.

Il pubblico attende di vedere in passerella la stessa signora vista nelle ultime gare, ma non sarà così, a volte sembra andare a singhiozzi con alternate di belle giocate ad errori su semplici giocate, equando la palla non entra neanche da sotto, il destino vuole in un match controllato sì, ma non dal risultato certo.

Doppio Fontaine dall' arco gli risponde due volte M. Girardi dalla media per il 29:20 di metà secondo periodo, Santeramo capisce la situazione incerta dei biancorossi ma il gioco è sempre accentrato su Williams, poco può fare sulla difesa di Fontaine che si rivela, così, un ottimo difensore per quanto espresso dall' ala svedese in questa prima parte di stagione. Una bomba di Resta per il 34:26 ed un fallo sull' ultimo tiro di Buono da 9 metri per il 36:28 dell' intervallo.

Ripresa cinica ma sempre a singhiozzi per i ragazzi di Leale, il pubblico si diverte solo dalle 3 triple (Buono e due volte Sakalas) per il +10 al 4' minuto, ma ancora errori banali sotto canestro. Buono con una bella giocata ed ancora Sakalas con la sua mano fatata dalla grande distanza portano la VBC al massimo vantaggio 47:32 al 6' minuto, sembra chiudersi la gara ma M. Girardi e la bomba di Di Fonzo sarebbero gli ultimi tentativi di rientro da parte dei viaggianti, fine 3' periodo 53:43.

Ci prova subito Dani Gaudiano che infila la bomba dall' angolo, ma Santeramo non molla con Williams, lo stesso fa Sakalas dall' arco ed ancora Williams per il 59:47 del 3' minuto, ed ancora Ampomah con Santeramo a meno 10 e 6'48" dal termine. L'ultimo sussulto ospite lo da ancora M. Girardi al 5' minuto per il 59:52, poi crollo ospite con alcune scelte affrettate al tiro, il pallone non entra e chiavi del match consegnate definitivamente alla VBC, che dilaga nel finale sino al 76:54.

Punteggio un po' bugiardo quello dei 22 punti, prova a singhiozzi della VBC che ha comunque tenuto in mano le redini della gara, di fronte un tenace Santeramo che dovrà rimandare la prima gioia di questo campionato a data da destinarsi. Il Palatifo e la squadra fanno festa, 5^ vittoria consecutiva e 2 posto in classifica. Da martedì, però, testa al lavoro settimanale che ci porterà in terra brindisina per affrontare un ritrovato Ostuni, vittorioso nell' ultimo turno contro Manfredonia.

VALENTINO BASKET CASTELLANETA vs MURGIA SANTERMO 76:54

parziali 21:12/15:17/17:14/23:11.

Arbitri: Sig. Russo e Sig. Lenoci

Valentino Basket: Gaudiano 3, Fontaine 15, Resta 14, Sakalas 19, Buono 18, Scarati, Cassano, Carucci n.e., Lonardelli n.e., Pancallo, Patella, Moliterni 7, coach Leale, ass. Voltasio, ass. Minafra.

Santeramo: Di Fonzo E. 6, Stano 8, Williams 17, Girardi L. 4, Ampomah 4, Porfido, Cardinale, Di Fonzo V., Perrone, Girardi M. 14, Petruzzelli 1, Garofalo, coach Console.

Ufficio Stampa e Comunicazione – Valentino Basket Castellaneta

DOMENICA E' DERBY CONTRO SANTERAMO

Sabato, 04 Novembre 2017

Ci vorrà una VBC tutta tattica per fermare un Santeramo con una grande voglia di riscatto e di voler muovere una classifica a cui non si rispecchia.

I murgiani occupano l' ultima posizione in classifica ma non c'è da fidarsi affatto! Il Santeramo, da sempre terra cestistica, ha la forza di affrontare ogni gara ed ogni avversità con al filosofia dei "piccoli passi" e della "affermata pazienza", caratteristiche del buon GM Ficarra e dirigenza tutta che, a dimostrazione dello scorso anno, riuscirono a vincere il campionato di serie D non da favoriti e con la stessa filosofia vorranno raggiungere la permanenza nella categoria cercando il primo acuto proprio a Castellaneta.

Mercato in economia senza tralasciare le specifiche tecniche dei propri tesserati con l' aggiunta del combo made in USA per una stagione con obiettivo salvezza, ad ora squadra e gioco non da ultima posizione come recita a classifica e Lecce, in ultimo turno di mercoledì, sa qualcosa grazie ad una vittoria che prende il là con l' accaduto fatto di Donald Hazelle Lawes, espulsione nel terzo periodo di gioco ed inerzia a favore dei giallo-rossi che alla fine la spuntano di soli 3 punti.

Il buon coach Console, riuscì anche nella domenica prima, in gara a Ceglie, a giocarsi i 2 punti senza paura e con la parità di punteggio aell' intevallo. I cegliesi presero il largo solo nella terza frazione vincendo una gara comunque complicata.

William è la prima bocca di fuoco, un USA da 25.2 ppg, Ampomah è l' ala bresciana cresciuta in Inghiltterra e che avrà il duro compito di sostituire lo squalificato Laves Jr, occhi aperti anche al velocissimo play "erry" Di Fonzo, sempre al top le sue perfomance al Palatifo mentre l' ex di turno è il grande Matteo Girardi, guardia dalla mano calda e beniamino della curva biancorossa ai tempi che furono, il fratello Leo con una presenza di 20 minuti nei pitturati avrà il compito da rimbalzista, il Santeramo si completa con tutti i ragazzi della propria cantera come Stano, Porfido e Di Fonzo Vito.

Biancorossi con ordini tattici ben precisi e con la seduta di tiro mattutina a fronte di un' eventuale zone defence da parte di coach Console a cui piacciono molto le strategie difensive.

Coach Leale continua a proclamare la sua diffidenza per un derby apparentemente facile sulla carta ma per niente semplice in realtà e soprattuto se ci capitano amnesie come nell' ultimo minuto dall' intervallo a Manfredonia. 

Dunque un primo derby stagionale tutto da gustare, domani, al Palatifo e con porte aperte dalle ore 17:00 per chi vorrà trovare un posto a sedere, perché domani è previsto ancora un sold out!

VALENTINO BASKET CASTELLANETA vs MURGIA SANTERAMO

Palla a due ore 18:15.

 

Arbitri: Sig. Lenoci e Sig. Russo

 

Ufficio Stampa - Valentino Basket Castellaneta

UNDER 16, ESORDIO LUNEDÌ A TARANTO

Sabato, 04 Novembre 2017

Lunedì inizia ufficialmente il campionato Under 16 Regionale con la prima fase a cui seguirà, in base alla classifica e con partite di sola andata, una seconda fase regionale Silver o Gold.

Nuova avventura dunque per i ragazzi allenati da coach Lionetti e dal suo assistente Colavito, di fronte l' Anspi Santa Rita che giocherà al Palafiom questa prima gara.

Non poche le amichevoli di preseason, Virtus Matera, Virtus Marinese (2) e PBS, condizioni buone per affrontare al meglio questa prima di campionato.

La seconda giornata vedrà i ragazzi affrontare al Palatifo la Virtus Taranto, reduce dalla vittoria, nel maggio scorso, del campionato regionale e con Coach Leale alla guida degli orange.

Buona gara a tutto lo staff Under 16 biancorosso.

 

Ufficio Stampa e Comunicazione - Valentino Basket Castellaneta

Un' altra grande prova di forza per la VBC che conquista 2 punti anche in terra foggiana ma soprattutto dominando, sin dalle prime battute di gioco, una gara importantissima in termini di classifica e che vede ora "il cielo sempre più blu", la 4^ posizione in classifica.

I ragazzi di coach Leale partono come un missile, con lo starting five questa volta promosso con Buono, Gaudiano, Fontaine, Cassano e Sakalas ed è subito Dani Gaudiano a segnare il primo vantaggio biancorosso, Fontaine un libero ed ancora Gaudiano, poi Fontaine costringe a coach Ciociola di chiamare il primo time out del match dopo appena 2 minuti e taellone che segna 0:7.

Lo segna Gramazio, da 3 punti, il primo canestro di casa al 3'minuto ma la VBC ha anche un Renato Buono di altra categoria che mette a segno due giocate per il 3:11 in 3 minuti e mezzo. Gramazio segna un libero ma ancora il giovane play porta la vbc sul +9, si sblocca Jonikas ben tenuto a bada da Sakalas e sarà sempre il lituano bianco-azzurro a mettere il tiro libero dopo canestro e fallo, 11:15 al 7'. Fontaine ne fa due di cui una bomba e VBC che non si lascia intimorire, anzi, diventa incontenibile quanto spietata con Moliterni che piazza il 13:24 poi Nicola Padalino prima della piccola pausa decreta il 15:24.

La VBC è forte e comanda, apre il secondo periodo una bomba di Moliterni ma risponde Jonikas e Gramazio da 3 per una piccola boccata d'ossigeno anche se a Manfredonia stanno vedendo una grande squadra ospite ed il timore della 4^ sconfitta inizia a venir fuori, soprattutto coach Ciociola che le prova tutte per far regire i suoi, si sblocca Rubbera 24:33 al 5' risponde la classe di Buono ma doveva essere troppo bello quando la bomba di Gaudiano portala VBC sul 29:42 ad 1 minuto e 44 secondi con Manfredonia tramortito. 

Ai biancorossi non piace, però, vincere facile e si complicano la vita con un 10:0 di parziale nei 100 secondi dall' intervallo, Moliterni commette un fallo intenzionale dopo aver perso palla in attacco e la bomba sulla sirena di Rubbera da più che ossigeno a tutta Manfredonia, 39:42 che significava tanto, far rientrare una squadra in partita, portare l'inerzia a sfavore e calo psicologico. Intervallo.

Chiacchiere ad onor di cronaca, la VBC esce dagli spogliatoi più affamata che mai! Segnano tutti, prima la bomba di Adam Fontaine poi Gaudiano, Cassano, Sakalas ed ancora Cassano con il 2/2 ai liberi a dimostrazione della concentrazioe e della voglia di vincere questa gara. Buono per il 45:57 al 6' ma Sansone mette la tripla del meno 6, Moliterni subito dopo con un gioco da tre punti grazie al libero segnato fa esplodere la curva dei circa 80 castellanetani venuti a Manfredonia per vedere la "signora", 55:64 dopo 30 minuti.

Vantaggio biancorosso e sogno castellanetano che sta per realizzarsi, c'è un fallo discutibile su Jonikas dall' arco e lo stesso fa 3/3 al 5' per il 62:69 ma la tenacia, la voglia e la forza della VBC spedisce sotto ed ancora in doppia cifra il Manfredonia. Che squadrone! Nel finale i ragazzi di coach Ciociola (le ha provate tutte al dire il vero) recuperano di poco il gap della doppia cifra di svantaggio a partita ormai andata, finale 77:83 ed anche questa terra è stata conquistata.

Domenica è derby contro Santeramo e si prospetta un' altra gara a sé, intanto a Castellaneta si sogna. 

 

SILAC MANFREDONIA vs VALENTINO BASKET CASTELLANETA   77:83

 

 

Manfredonia: Sansone 12, Rubbera P. n.e., Prencipe n.e., Jonikas 25, Bialkowski 3, Vuovolo 2, Gramazio 19, Padalino A., Padalino N. 7, Rubbera P. 9, Ciociola n.e., Ba n.e., coach Ciociola.

VBC: Moliterni 12, Scarati, Buono 22, Gaudiano 15, Cassano 4, Fontaine 19, Resta 4, Petrosino n.e., Sakalas 7, Carucci n.e., Pancallo, Patella, coach Leale, ass. coach Voltasio, ass. coach Minafra. 

 

Ufficio Stampa e Comunicazione - Valentino Basket Castellaneta

VBC, UNA PROVA DI FORZA A MANFREDONIA

Martedì, 31 Ottobre 2017

Tutti attendono una prova di forza da parte dei ragazzi di coach Leale, l' entusiasmo in casa valentiniana è inevitabile dopo la terza vittoria consecutiva di domenica contro il Vieste e classifica che dice 2 punti dalla vetta. Classifica corta in queste prime sei giornate ma che vede già un primo scontro diretto, con tre sorelle ad 8 punti, Corato contro Altamura, mentre l' altra capolista Monopoli riceve un Monteroni gasato dalla prima vittoria, interna con Mola, e gara dal risultato non proprio scontato.

Ad attendere i biancorossi ci sarà una Silac Manfredonia reduce da tre sconfitte consecutive, l' ultima domenica a Martina. Squadra di coach Ciociola attualmente a 4 punti ma dal roster non da bassa classifica, il Manfredonia è composto da giocatori esperti come Gramazio (10 punti a Martina per lui in 31 minuti) e l' highlander Nicola Padalino (ex Foggia), la coppia di stranieri sono Rubbera e Jonikas (sempre in doppia cifra e nell’ ultima gara rispettivamente 12 p. e 17 p.), Vuovolo e la guardia Antonio Padalino (13 ppg per lui in questo inizio di stagione), il play Sansone ed il centro Bialkowski di 202 cm (scorso anno a Pavia in C Gold con 7 ppg, 5 rimb in 20 minuti di media giocati) a conferma di una squadra completa e che bene ha fatto nella pre season e nelle prime gare, capace di vincere a Vieste e Santeramo ma cedendo in casa con Ceglie e Corato, la terza sconfitta consecutiva dunque arriva a Martina, domenica scorsa.

Il punto è questo, 3 sconfitte consecutive contro 3 vittorie consecutive, per entrambe sarà l’ approccio alla gara e la determinazione, forse, più dei valori in campo a determinare le sorti della vittoria o della sconfitta. Gara dal risultato aperto per entrambe le compagini e partita da vivere in ogni secondo. Per la trasferta a Manfredonia sarà a disposizione un pullman per quanti vorranno seguire dal vivo la VBC.

 

Ufficio Stampa e Comunicazione - Valentino Basket Castellaneta

Il saluto ad Alessandro, amico del basket e di tutti, scomparso prematuramente nella notte ed il minuto di silenzio nell’ augurargli un buon viaggio con tanto di dedica da parte degli U/C.

AL PALATIFO ARRIVA IL VIESTE

Mercoledì, 25 Ottobre 2017
Stagione scorsa con Vieste salvo, nel doppio confronto dei play out, battendo la VBC prima e Martina poi, raggiungendo la matematica salvezza.
 
Biancorossi che dovettero far fronte alla seconda fase e battere Foggia, poi, per sperare nella salvezza che arrivò grazie alle vittorie delle poule promozioni con le due compagini pugliesi Cerignola e Nardò, quest’ anno in B.
 
Quest’ anno altra musica, Vieste che arriva al Palatifo con un entusiasmo ritrovato grazie alla vittoria caccia crisi dell’ ultima giornata contro la Lupa Lecce, gara determinata quella dei foggiani e memori degli errori fatti nella precedente partita casalinga, contro Ostuni, dilapidando un vantaggio di 20 punti e buttando via una vittoria che non si concretizzò neanche ai supplementari. 
 
Ancor prima la sconfitta all’ esordio contro Manfredonia e vittoria in terra santermana nella seconda giornata mentre, il dopo Ostuni, ha visto un’ ottima gara condotta a Ceglie, con la Bisanum Vieste sempre in equilibrio di punteggio per poi gettare la spugna nei soli minuti finali. 
 
In ultimo la vittoria contro Lecce, sintomo di una squadra comunque in salute nonostante il conto dei 4 punti in classifica ed un entusiasmo ritrovato.
 
Vieste è anche una squadra dai buoni attaccanti grazie ai 400 punti segnati in 5 gare (80 mpg con un supplementare) ma la difesa non è irresistibile (85 punti subiti per gara) anche se conta in quintetto il lungo serbo Ljubisa Markovic classe ’91 e 212 cm per 115 Kg, ed il play “difensore” Compagnoni, ma anche assist man, che quest’ anno ha visto alzare la sua media realizzativa con quasi 14 punti per gara.
 
Il secondo straniero è inglese Dos Santos Joshua (sangue portoghese ed esperienza americana), 203 cm per 100 kg con l’ agio di ricoprire 3 ruoli, quest’ anno 12 punti di media mentre Lorenzo Carosi è l’ altra bocca di fuoco, guardia capocannoniere con 17 punti di media e con dei trascorsi in serie B ad Isernia, esperto in campo ed uomo squadra.
 
Alessio Hoxha (2000) e Lauriola Tommaso (1999) sono i gingilli under della Bisanum Vieste, cresciuti sempre con coach Desantis, fiducia e minuti per questi due ragazzi che rendono rispettivamente 10 e 16 punti per gara. 
 
Il giovane ed esperto coach Francesco Desantis, dunque, può contare su una squadra esperta condita da buoni giovani di belle speranze cresciuti nel settore giovanile Bisanum e senior di esperienza con due buoni stranieri in post basso ed alto.
 
Valentino Basket con entusiasmo allo stato puro, la vittoria di Monopoli ha galvanizzato più del solito l’ ambiente biancorosso, coach Leale sta chiedendo la massima concentrazione ai suoi ragazzi, una gara da giocare sull’ aspetto mentale, nulla è scontato, massima attenzione con rispetto agli avversari. 
 
Si ripartirà anche dalla buona difesa dell’ ultimo periodo a Monopoli, i soli 66 punti totali subiti hanno migliorato la media ma non la continuità in gara, l’ attacco invece e' da primi posti , con i suoi 432 punti nelle prime 5 giornate ed oltre 5 giocatori sempre in doppia cifra. Avanti così!  
 
Si prevede un Palatifo sold-out per domenica 29 Ottobre con la gara che inizierà alle ore 18:15 e sarà condotta dagli arbitri Calisi Francesco di Monopoli e Ceo Maurizio di Bari.
Ufficio Stampa e Comunicazioni – Valentino Basket Castellaneta

STRATOSFERICI!

Lunedì, 23 Ottobre 2017

Una gara esorbitante quella condotta dai biancorossi, sempre avanti e mai disunita, con il solo spauracchio dei primi minuti di inizio terzo periodo, quando Calisi infila la bomba del più 8 ma prontamente ricacciato via grazie alla forza di un gruppo che sostanzialmente non ha mai dato veri punti di riferimento agli avversari. Chapeau.

Paparella, Torresi, Formica, Annese e Mirone lo starting five della capolista Monopoli e Buono, Gaudiano, Patella, Fontaine e Sakalas quello deciso da coach Leale e staff con Patella che farà da guardia al primo e sostanziale unico sorvegliato speciale: Santiago Paparella.

Sakalas si fa subito conoscere dal pubblico monopolitano infilando la sua prima bomba (saranno 4 in totale su 7 tentativi per la giovane ala lituana) e Fontaine dai liberi per uno 0:5 iniziale sbloccato poi da Formica e Mirone, ancora una bomba per la VBC con Dani Gaudiano per il 4:8, poi Sakalas e Resta sempre dalla lunga per il 7:14 di metà periodo, bella “signora”.

Patella fa bene la guardia su Paparella e la fa bene anche in attacco segnando l’ 11:17 ma la gara resta equilibrata nonostante un’ altra bomba da 3 punti di Buono (alla fine sarà del 48% la media dei tiri dalla lunga distanza per la VBC), Torresi ed un libero di Buono chiudono i primi dieci minuti sul 19:21.

La VBC ci crede ed ancora 0:4 di Moliterni e Resta, poi Calisi e Patella firmano il 21:27 del 13’ minuto, Patella fondamentale in difesa, ruba palla a Donzelli e subisce l’ antisportivo realizzando con freddezza i due liberi concessi. Moliterni ancora da 3 per il massimo vantaggio (23:32) nel mezzo del periodo ma poi Torresi trova la bomba del 30:34 al 6’ minuto. Sarà Paparella ad infilare la bomba del pareggio prima del vantaggio di Calisi sulla sirena dell’ intervallo lungo, 44:41 Monopoli.

Gioca bene la VBC ad inizio terzo periodo ma sarà il Monopoli con Barnaba e Calisi a dare l’ unico segnale amaro per un meno 8 prontamente riscattato dalla ditta materana Buono-Gaudiano (51:49), entra l’ex biancorosso Giovinazzi e segna con un bel semplice tiro dalla media ma il suo storico compagno Davide Resta risponde con la tripla del meno 1, Santiago Paparella da 3 e Sakalas che mette a segno la sua terza tripla per il pareggio 55:55 al 7’ minuto. Gara ancora equilibrata e finale di tempo 62:60.

Quarto periodo stratosferico per gli uomini di coach Leale che lasciano a secco il Monopoli per 5 minuti, la super bomba dall’ angolo di Gaudiano fa esplodere la curva castellanetana, Fontaine dall’ angolo opposto alla mattonella di Gaudiano infila il +8 VBC, l’ apocalisse alla Melvin Jones!

Due liberi di Paparella saranno l’ unica piccola speranza per Monopoli di rientrare in gara quando mancano 5 alla fine, ma i troppi errori e le scelte affrettate della squadra di casa non portano frutti, solo 6 punti nell’ ultimo periodo per Monopoli. La chiude da 3 Moliterni per il massimo vantaggio finale con cui si chiudono le ostilità (68:88) e si aprono i festeggiamenti sotto la curva dei tanti castellanetani corsi a Monopoli per guardare la “signora” VBC sotto la passerella.

Prima vittoria fuori casa e terza in questa stagione dopo 5 giornate, domenica al Palatifo arriva il Vieste che grazie alla vittoria sulla Lupa Lecce sale a 4 punti in classifica, si prospetta un Palatifo da grandi numeri per un’ altra spettacolare domenica.   

CASSANDRO MONOPOLI vs VALENTINO BASKET CASTELLANETA  68:88      (p. 19:21-25:20-18:19-6:28)

Monopoli: Torresi 9, Paparella 14, Formica 4, Annese 4, Mirone 12, Palmitesta, Osmatescu, Donzelli 5, Giovinazzi 2, Calisi 16, Miccoli, Barnaba 2, Coach Lezzi.

Valentino Basket: Gaudiano 14, Fontaine 15, Sakalas 18, Patella 6, Buono 12, Moliterni 15, Scarati n.e., Cassano, Carucci n.e., Lonardelli n.e., Pancallo, Resta 8, Coach Leale, ass. coach Voltasio, ass coach Minafra.

  

Ufficio Stampa e Comunicazione – Valentino Basket Castellaneta

Valentino Basket Castellaneta © 2014 - 2016 All rights reserved | Made with ♥ by DIELLE