Vincere non è importante, è l' unica cosa che conta. Perchè si può giocar bene quanto si vuole, ma è solo la vittoria quella che ti da i due punti ed è solo la vittoria che riporta davvero il sorriso sulla bocca dei tifosi, della squadra, insomma di tutto l' ambiente. L'abbiamo provato domenica scorsa, sulla nostra pelle, perchè nonostante si era giocato benissimo, si era sicuramente contenti ma a metà.

Sette giorni dopo però la Rospetto Castellaneta non sbaglia, dà continuità a quella crescita ammirata nelle ultime settimane e costringe Altamura ad inseguire per tutta la gara. Perchè 86 punti alla miglior difesa del campionato non si fanno per caso, perchè finalmente si gioca e si difende di squadra. Perchè questa squadra dimostra, finalmente, di saper soffrire nei momenti di difficoltà.

Due punti d'oro, che riportano il team di coach Leale nuovamente fuori dalla zona rossa e che permettono l'aggancio al settimo posto, in coabitazione proprio con Altamura, Ruvo e Vieste, avversaria di domenica prossima.

CRONACA - Buon avvio dei biancorossi, che dopo quattro minuti si portano già sul +8 (10-2) con la tripla di Mihaylov. Altamura continua faticare nella ricerca della via del canestro, e Castellaneta continua a colpire in transizione e dalla lunga distanza: la tripla del solito Petraitis scrive il 15-7 al 6'. Nel finale, dopo qualche tentativo di riavvicinamento dei murgiani con De Bartolo, Barozzi si becca un antisportivo e Castellaneta ne approfitta per tornare a distanza e chiudere sul +9 il primo periodo: 27-18 il punteggio.

In avvio di secondo periodo show biancorosso dalla lunga distanza , Moliterni e Resta scrivono il 40-27 dopo quattro minuti. Altamura prova a rientrare, toccando il - 9 con Spampinato sugli scudi, ma Mihaylov ristabilisce le distanze con il 2+1 che scrive il 45-31 al 6'. Nel finale qualche disattenzione di troppo a rimbalzo e alcune palle perse in maniera banale dei biancorossi permettono ad Altamura di rosicchiare qualche punto con Trevisan e Castoro nel finale: 53-41 il punteggio all' intervallo.

Avvio di terzo periodo con tanti errori da ambo le parti, poi al 2' viene fischiato un quarto fallo a dir poco dubbio a Petraitis, che deve temporaneamente lasciare il parquet. Si segna poco, e Resta al 4' dalla lunetta scrive il 57-44. Gli ospiti continuano a non avere un ottimo feeling con il canestro, e Castellaneta rimane a distanza di sicurezza grazie allo step back da tre di Angelini all' 8' (64-48). Negli ultimi minuti gli ospiti si scuotono e con le triple di Castoro e Vignola si riportano a - 12: 68-56 a fine terzo periodo.

L' attacco biancorosso inizia a risentire dell' assenza di Petraitis ed entra in crisi: gli ospiti con Radovic si portano a - 8 (68-60) al 3'. Nel momento più difficile è il break di 4-0 di Gaudiano a dare ossigeno puro all' attacco dei locali, che alla metà esatta del quarto si riportano sul +11 (73-62). Altamura dopo un minuto rientra clamorosamente sul - 6 con la tripla di Castoro. Tocca a Petraitis e Clemente sbrogliare la matassa, riportando i padroni di casa sul +10 (77-67) dopo sette minuti. Poi inizia un' inutile caccia all'uomo di Barozzi, che prima stende Petraitis e poi Clemente. Caccia all' uomo inutile perchè Altamura rientrerà massimo fino al -5 con il 2+1 di Radovic, e nel finale sono proprio Clemente e Petraitis a chiudere i conti: 86- 76 il punteggio finale.

ROSPETTO.COM CASTELLANETA 86 - 76 LIBERTAS ALTAMURA

CASTELLANETA: Angelini 13, Clemente 12, Gaudiano 6, Mihaylov 19, Petraitis 20, Picaro 2, Cassano, Moliterni 6, Resta 8, Pancallo ne. Coach Leale.

ALTAMURA: Radovic 13, Rey Prado 13, Spampinato 14, Trevisan 4, De Bartolo 9, Castoro 11, Vignola 5, Barozzi 7, Casareale ne, Castellano ne. Coach Cotrufo.

Parziali: 27-18 (27-18); 53-41 (26-23); 68-56 (15-15); 86-76 (18-20).

Arbitri: Calisi (BA) e Di Vittorio (BA).

Note: spettatori 600 circa.

Vito Girolamo

Press and Comunication Office - Valentino Basket Castellaneta

La formazione Under 15 biancorossa in trasferta a Pulsano per la 4^ giornata di campionato. 

Persa l’ imbattibilita’ la scorsa settimana a Statte i ragazzi di coach Brienza dovranno subito riscattarsi anche se il campo del Pulsano non è mai stato tanto semplice. 

I biancazzurri attualmente a 4 punti in classifica come la nostra formazione, frutto di una sconfitta, la prima a Francavilla per 53:36 e due vittorie contro Manduria per 63:38 e a Taranto contro la Ricciardi per 33:69.

La marcia della Rospetto U15 è pressoché uguale con le due vittorie iniziali e la rocambolesca sconfitta a Statte che ne tolse il primato. 

La classifica del girone E: Soave Francavilla 4, Limongelli Pulsano 4, Millenium Taranto 4, Edén Boys Statte 4, Rospetto Castellaneta 4, Ricciardi Taranto 0, Vis Nova Messapica 0, Robur Brindisi 0.

 

LIMONGELLI PULSANO vs ROSPETTO U15 

Palazzetto dello Sport - ore 16:30.

Arbitri: Villani Mattia di Pulsano e Dimito Aldo di Taranto

 

Press and Comunication Office - Valentino Basket Castellaneta 

Dopo una sconfitta come quella di domenica scorsa puoi scegliere tra due strade. Puoi imboccare quella del rimpianto, di piangerti addosso per due punti buttati all' aria dopo una grande partita contro una delle più forti del campionato. Oppure, invece, puoi imboccare quella della consapevolezza di potertela giocare con tutti, anche sui parquet più difficili, e dare continuità a quella crescita ammirata nelle ultime uscite.


E' la seconda la strada giusta, quella che deve imboccare la Rospetto Castellaneta che domenica tra le mura amiche del Palatifo si troverà di fronte la Libertas Altamura di coach Cotrufo.

L'ossatura del roster murgiano è rimasta pressoché invariata, con le conferme dei veterani e a dir poco fondamentali Radovic, De Bartolo, Vignola e Barozzi. Rinforzi sotto le plance, con l'arrivo dalla spagna del centro Norman Rey (12.7 pt a partita) e di Riccardo Trevisan, prelevato invece da Costa Volpino (serie B). A dar man forte, in cabina di regia, è arrivato Michele Castoro dopo la promozione in serie B con Corato. Ultimo arrivo l'ala forte Andrea Spampinato, secondo miglior marcatore con 11.1 punti di media ad allacciata di scarpe.

La vera forza di questa squadra è la difesa, come da tradizione, la migliore del campionato con 464 punti subiti (66.3 pt di media). Impietoso il confronto con la difesa valentiniana che è invece di gran lunga la peggiore, con 622 punti subiti e 88.9 di media a partita. Decisamente meglio in attacco il team di coach Leale, con una media di 80.6 punti di media all'attivo, contro i 70.7 dei murgiani.

Match di vitale importanza per i biancorossi, che devono ritrovare la vittoria in un campionato, come da pronostico, con una classifica cortissima e che raccoglie sette squadre in due punti.

Palla a due domenica 25 novembre alle ore 18:15. Per il match fischietti baresi, infatti dirigeranno il match Calisi di Monopoli (BA) e Di Vittorio di Ruvo di Puglia (BA).

Vito Girolamo

Press and Comunication Office - Valentino Basket Castellaneta

Delusione. Rammarico. Spreco. Se si vuole guardare il bicchiere mezzo vuoto dopo questa partita, sono queste le parole che risuoneranno inesorabilmente in testa dopo stasera. Se invece, al contrario, si vogliono trarre degli aspetti positivi, bisogna evidenziare senza dubbio la crescita di questa squadra, che solo dopo un over time cade al cospetto della corazzata Monopoli.

Una Rospetto Castellaneta bella, concreta e soprattutto con il sangue agli occhi in difesa sfiora il colpaccio a Monopoli, ma nel finale gestisce malissimo gli ultimi possessi, ed un cinico Paparella esce fuori nel momento più importante e piazza le due triple che allungano il match fino all' over time. Un over time che vedrà Monopoli vittoriosa, dopo una battaglia di 45' minuti dall' alto livello tecnico ed agonistico, che ha deliziato il pubblico presente sugli spalti.

Bisogna essere bravi a trarre consapevolezza da questa sconfitta, quella consapevolezza che quando Castellaneta gioca la proprio pallacanestro se la può giocare con chiunque. Bisogna ripartire insieme, da quegli applausi dei tifosi biancorossi, che nonostante la sconfitta difficile da digerire erano tutti in piedi ad applaudire la squadra.

CRONACA - Avvio di grande intensità da ambo le parti, con i biancorossi un po' disattenti a rimbalzo, ed il tabellone che segna 6-4 al 3'. È Petraitis il terminale offensivo più efficace per i biancorossi che si portano avanti, ma Monopoli risale la china con la tripla di Torresi e i punti di Annese: 11-8 dopo sei minuti. Si continua a giocare sul filo dell' equilibrio, in un primo periodo chiuso dalla tripla di Formica e dai punti di Resta: 19-19 il punteggio del primo quarto.

Persiste l' equilibrio anche nel secondo periodo fino al 5'. Castellaneta continua a mettere in campo una difesa da stropicciarsi gli occhi, e con Petraitis e Mihaylov si porta sul +4. Tripla di Annese, risponde subito Angelini ed è 29-33 al 7'. In un fase di gioco dove piovono tecnici ed antisportivi, gli ospiti provano a scappare via con il solito Petraitis, ma per Monopoli sale in cattedra Bosnjak che trova la tripla del 36-36. Sarà Torresi a chiudere i primi due quarti sul 38-36.

Avvio di prepotenza nel terzo periodo per i biancorossi che si portano avanti con i punti di Angelini e ancora un sontuoso Petraitis (45-46) al 4'. Monopoli prova a scappare via dalla lunetta, trovando il +5 (56-51) con Rollo, ma i veterani biancorossi non sono d'accordo: prima Resta, poi Moliterni sulla sirena trovano le triple che permettono ai viaggianti di chiudere avanti il terzo periodo: 58- 59 il punteggio.

Monopoli si tiene a galla con il solito Bosnjak sotto le plance, al 4' per doppio antisportivo Torresi deve abbandonare la contesa: Mihaylov non sbaglia dalla lunetta ed è 69-71. Si lotta su ogni possesso, Moliterni prova a rompere gli equilibri con la tripla da casa sua al 6': 71-78. Monopoli rientra, Petraitis li riallontana con un 2+1: 76-81 all' 8'. Castellaneta comincia ad assaporare il sapore della vittoria, Paparella non è d'accordo e con due triple nell ultimo minuto allunga il match all' over time: 82-82.

L'over time si apre con i punti di Resta, poi Monopoli serra i ranghi in difesa e ancora Paparella trova la tripla del 87-84 al 2'. I padroni di casa sono bravi a gestire il vantaggio fino alla fine, difatti i biancorossi non riusciranno mai più ad impattare. E' dai liberi che si decide la contesa, con Rollo e Paparella impassibili nel finale: 95-92 il punteggio.

ACTION NOW MONOPOLI 95 – 92 ROSPETTO.COM CASTELLANETA d.t.s.

MONOPOLI: Bosnjak 29, Torresi 14, Annese 6, Paparella 18, Calisi 5, Bruni, Rollo 13, Miccoli, Zaric 6, Formica 4. Coach Ambrico.

CASTELLANETA: Mihaylov 10, Clemente 12, Gaudiano, Petraitis 41, Angelini 11, Picaro, Moliterni 9, Cassano, Resta 9, Pancallo ne. Coach Leale.

Parziali: 19-19 (19-19), 38-36 (19-17), 58-59 (20-23), 82-82 (24-23), 95-92 (13-10).

Arbitri: Russo (TA) e De Carlo (LE).

Note: spettatori 400 circa con nutrita rappresentanza ospite.

Vito Girolamo

Press and Comunication Office - Valentino Basket Castellaneta

La Rospetto U14 espugna Mesagne

Sabato, 17 Novembre 2018

Il cuore oltre l’ostacolo: Mesagne battuta!

I ragazzi di coach Perrone e Rotolo in trasferta per la 2^ giornata del girone F di qualificazione si ritrovano a Mesagne, sponda New Virtus, giocando una delle più belle ed intense gare a livello Under 14.

La apre Dettorre ma i brindisini giocano benissimo, il loro passing game è super, Leogrande ne fa 12 solo il primo quarto, poi Dettorre e Casarola tengono il punteggio in perfetto equilibrio 20:20.

Secondo quarto ancora intenso ma la Rospetto U14 inizia a giocare meglio e prende un vantaggio di 6/7 punti ed è bravissima a conservarlo sino all’ intervallo 31:36.

Terzo quarto con Dettorre che porta i valentiniani sul +10 ma è troppo presto, i gialli virtussini si rifanno sotto, poi all’ ottavo ancora Leogrande mette la bomba ristabilendo un vantaggio di 7 punti: 52:59.

Quarto periodo da brividi, Mesagne che infila due bombe più di fortuna che di bravura, la prima prende il ferro posteriore s’ impenna e buca a picco la retina, la seconda di tabella, paurosamente siamo a soli 2 punti di vantaggio. Si tentenna a reagire complici due antisportivi e bonus a sfavore.

Time out di coach Perrone, da lì in poi non ce ne sarà per nessuno, una serie infinita di penetrazioni della ditta Leogrande-Dettorre-Casarola e la Rospetto U14 vola, 64:79. Chapeau! 

 

New Virtus Mesagne vs Rospetto U14 - 64:79

Parziali: 20:20/11:16/21:23/12:20

Arbitri: Demauro e Serse di Mesagne (Br)

 

Mesagne: Salonna 3, Marrazzo 8, Sabbia 2, Turco 10, Laghezza 1, Pennetta 16, Rosato, Greco, Di Bello, Nigro 24, Greco P., Tundo 2, all.re Iaia.

Castellaneta: Laiola, Morea, Siciliano, Dettorre 17, Casarola 15, Arseni, Sportelli 2, Cassano 2, Faravelli 4, Leogrande 39, all.re Perrone.

 

Press and Comunication Office - Valentino Basket Castellaneta 

Trasferta a Mesagne oggi pomeriggio per i ragazzi di coach Rotolo e Perrone che alla Palestra Falcone incontreranno i pari età della New Virtus.

Dopo la prima vittoria nell’ esordio contro la Pallacanestro Crispiano nel girone F di qualificazione è il Grottaglie ad essere temporaneamente 1^ in classifica grazie alle vittorie in casa contro la Soave Francavilla per 77:36 ed in ultimo a Crispiano per 27:96.

Per i brindisini prima gara, per aver riposato la settimana scorsa, ed avversario da non sottovalutare sotto ogni aspetto.

New Virtus Mesagne vs Rospetto U14 - ore 17:30 - Pal. Falcone 

Arbitri: De Mauro Davide e Serse Matteo di Brindisi.

Classifica: N.P. Grottaglie 4, Rospetto U14 2, Fortitudo Francavilla 2, Scuola Basket Martinese 0, New Virtus Mesagne 0, Soave Francavilla 0, Pallacanestro Crispiano 0.

 

Press and Comunication Office - Valentino Basket Castellaneta

Nella 3^ giornata del girone E di qualificazione (la 2^ verrà recuperata lunedì a Statte) i ragazzi di coach Brienza, ass. Rotolo, dominano i brindisini sin dal 1^ minuto, con Tamborrino che penetra di potenza e segna subito il 4:0.

Ma è tutta la squadra biancorossa che grazie al pressing recupera tanti palloni e quanti ne servono per il 18:4 dell’ ottavo minuto, qualche chiara e forse inevitabile disattenzione e punteggio di 20:9 al 10’.

Si riprende ed è lo stesso monologo, il vantaggio aumenta se pur i brindisini non demordono sugli errori di casa, 49:23 all’ intervallo.

Leogrande fa ciò che vuole e diventa un coltello nel burro, mette la bomba che vale il più 30, ormai si gioca liberi ma con la testa già a lunedi prossimo nell’ ostica trasferta contro lo Statte.

En plein dunque e primato in classifica che da entusiasmo ad un gruppo compatto da diversi anni orsono. 

Rospetto U18 vs Robur Brindisi 91:50

parziali: 20:9/29:14/23:12/19:15 

Arbitri: Matarazzo di Taranto e Sasso di Palagiano.

Castellaneta: Abbate, Dettorre 6, Casarola 4, Manera 10, Tamborrino 18, Cassano 2, Leone 16, Leogrande 23, Antonicchio 7, coach Brienza.

Brindisi: Siracusa 1, Giannella 12, Lombardi 3, Spano, Ventura 6, Martina 2, Attaya 8, Quarta 7, Fioretti 6, Sarli 4, Coach Di Serio.

 

 

Press and Comunication Office - Valentino Basket Castellaneta 

La Rospetto U18 vince e convince con l’ ultimo quarto di gara strepitoso e con un Galli ancora mvp e miglior marcatore dell’ incontro, 33 punti e 2/3 dall’ arco.

Partita sentita alla vigilia per la brutta sconfitta rimediata due giorni prima in casa contro il B.A.T. Acquaviva ma i ragazzi di coach Brienza entrano in campo con il miglior approccio grazie anche alla zone press per tutto il campo.

Savino, Lonardelli, Galli, La Rocca e Liverano lo starting five che fanno della difesa l’ arma migliore nei primi 10 minuti concedendo solo 8 punti agli avversari e rallentando, inizialmente, il gioco offensivo per trovare la giusta alchimia, i primi tiri del cecchino Galli sbattono tutti sul primo ferro, e’ di La Rocca la prima bomba mentre Lonardelli trova la prima via del canestro all’ ultimo minuto giusto per chiudere in vantaggio 8:9.

Secondo quarto dove Liverano comanda nel pitturato e cattura tutti i rimbalzi su errori dei martinesi, i valentiniani sono in palla ed infieriscono in contropiede, ma il Martina non ci sta e riesce a rientrare in partita a fil di sirena 22:26.

Nel terzo quarto e nel miglior momento dei biancorossi, con Liverano che sfodera tre movimenti da accademia e realizza sei punti consecutivi, è il capitano martinese Calianno che porta per la prima volta in vantaggio i suoi, senza accorgersene la Rospetto U18 va sotto di 5 punti dopo 30 minuti di gioco.

L’ orgoglio dei ragazzi è tutto nell’ ultimo quarto, con Galli trascinatore che prima impatta il risultato dalla media poi s‘ invola contro tre avversari in contropiede, e se li beve realizzando da sotto portando così la Rospetto U18 sul +4, coach Brienza capisce che l’ avversario è alle corde, ancora pressing tutto campo ed ancora un recupero palla, Savino infila la bomba del +7, poco dopo è Galli che li ammazza con un’ altra bomba. Parzialone 2:22 e vittoria prima che suonasse  l’ ultima sirena decretando un 50:63 meritato.

Grande prova per i ragazzi che hanno mostrato tutto il repertorio dimenticato due giorni prima, Rospetto che sale a 4 punti in classifica e si rimette in scia qualificazione alla seconda fase ”oro”.

Arbitri: Micoli e Casavola di Martina 

Martina: Sonnante, Lacarbonara 4, Chinnici 7, Calianno 11, Lopez 2, Fomarola 2, Bulovtsa 20, Lacarbonara M, Scatigna, Palmisano 4, All. Lisi, Ass.te Valentini.

Castellaneta: Cirsone, Liverano 8, Galli 33, Savino 5, Lenoci, Lonardelli 4, Cellamare, Lavarra, Terrusi, Calabrese, De Bellis 2, La Rocca 13, All. Brienza. 

 

Press and Comunication Office - Valentino Basket Castellaneta 

La strada imboccata sembra essere quella giusta, vincere contro Monteroni era sicuramente importante per tirarsi fuori dalla zona rossa della classifica, ma soprattutto serviva a dimostrare che dentro questo campionato, la Rospetto Castellaneta c'è, in primis dal punto di vista mentale.

Tenuta mentale che verrà messa alla prova, ancora una volta,  domenica prossima sul parquet della vicecapolista Action Now Monopoli, che ospiterà i biancorossi per la settima giornata del campionato di C Gold. Se guardiamo la classifica, oppure le statistiche, siamo spacciati. Noi invece proviamo ad aggrapparci alla tradizione, che ci vede  vittoriosi da tre anni consecutivi sul parquet della Melvin Jones. Proviamo ad aggrapparci alla forza di questa squadra, che quando gioca la propria pallacanestro, quella fatta di transizioni brucianti e tiri da tre, non è seconda a nessuno in questo campionato. 

Il test, sulla carta, è certamente proibitivo. Monopoli ha perso una sola volta, contro l'altra corazzata di questo campionato, ovvero la Lupa Lecce.

Una squadra solida, che gioca una pallacanestro semplice ma efficace, e che può vantare un roster con varie soluzioni. La panchina è stata affidata al coach materano Ambrico, dopo l'ottima stagione ad Altamura. Roster di base confermato, con l'esperto Paparella in cabina di regia (15.2 punti di media a partita), la guardia Torresi reduce da un infortunio ma sicuramente a disposizione per domenica prossima e l' ala forte Annese, insieme all' interessantissima batteria di giovani composta da Calisi, Formica e Miccoli. Roster puntellato dagli arrivi di Bosnjak, uno dei migliori centri della passata stagione e del croato Zaric, ala-piccola che può essere devastante dalla lunga. A dare maggior esperienza sotto le plance ci sono Rollo e Bruni (classe 78'), prelevati entrambi dall' Ap Monopoli. 

Per riuscire nell'impresa la ricetta vede come ingredienti principali quelli di restare squadra nei momenti complicati della gara e ridurre il più possibile i black-out. Bisogna affrontare gli avversari con la consapevolezza di avere una corazzata di fronte, ma allo stesso tempo ricordarsi che questa C Gold ha dimostrato più volte che non esistono partite scontate.

Palla a due domenica 18 novembre alle ore 18:00 alla Melvin Jones di Monopoli. Gli arbitri del match saranno Russo di Taranto e De Carlo di Lequile (LE). A causa della ridotta capienza dell'impianto monopolitano, non potrà essere garantito l'ingresso a tutti i tifosi biancorossi, pertanto si sconsiglia di mettersi in viaggio nel caso non si sia già in possesso del biglietto.

Vito Girolamo

Press and Comunication Office - Valentino Basket Castellaneta

Nella 3^ giornata di qualificazione del campionato Under 18 girone D, la Rospetto U18 del nuovo coach Brienza perde per 51:86 mettendo a serio rischio la qualificazione per la seconda fase.

Dopo la prima sconfitta a Pulsano i biancorossi dovevano riscattarsi contro un avversario difficile ma si direbbe che la bandiera di arresa è stata alzata dal 3^ minuto, troppo presto! 

I baresi guidati dal bravissimo coach Giuseppe Luisi si presentavano con una vittoria all’ attivo, nell’ unica gara disputata a Taranto. 

Difesa asfissiante, aiuti nelle penetrazioni con timing quasi alla perfezione e raddoppi sul pitturato, poi la prontezza di tutti i suoi ragazzi nel contropiede fa di un primo quarto dal punteggio 11:31 senza se e ma, nonostante i time out di coach Brienza per cercare di fermare l’ emoraggia.

Galli e Liverano si danno da fare ma l’ unico tampone e’ stata la difesa a zona. Piccolo risveglio al 13’ con tre palle recuperate e due bombe consecutive di La Rocca e Galli ma lo strapotere fisico e tattico dei baresi fa chiudere il primo tempo sul 25:48.

Dopo la strigliata ai suoi il nuovo coach valentiniano, che nulla ha potuto preparare per via della nuova panchina lampo, chiede la semplicità in ogni situazione di attacco cercando un giro palla più completo ed enfatizzando la velocità per i contropiedi.

Qualcosa si è visto ma gli errori dalla media e la bravura nelle ripartenze della squadra ospite non produceva gli effetti sperati. Si tocca il meno 30 fino al risultato finale 51:86 che porta solo a complimentarsi con i ragazzi avversari ed il loro coach Luisi. 

Domani senza rimpianti si andrà a Martina per cercare di approcciare ad una gara che si prevede equilibrata e semmai tentare di ritornare alla vittoria. 

ROSPETTO U18 - B.A.T. ACQUAVIVA   51:86

Arbitri: Matarazzo e Manaresi di Taranto.

Castellaneta: Cirsone 1, Liverano 2, Galli 20, Savino 7, Lenoci 2, Lonardelli 7, Cellamare, Lavarra, Terrusi, Calabrese, De Bellis, La Rocca 12, coach Brienza.

Acquaviva: Maselli 19, Cischio 2, Ciccarone, Santoiemma 11, Colangelo, Spinelli 12, Casucci, Mallardi 10, Ciccarone G. 6, Di Terlizzi, Savino 23, coach Luisi.

 

Press and Comunication Office - Valentino Basket Castellaneta 

Shinystat

Valentino Basket Castellaneta © 2014 - 2016 All rights reserved | Made with ♥ by DIELLE