C 2018 19

Due tempi e mezzo equilibrati con la VBC U13 che cercava di allungare, ma i due possessi di vantaggio venivano, di volta in volta, recuperati sino al definito sorpasso con la Happy Casa Brindisi che sigillava la vittoria nel grande break del 4^ periodo.

Gara che si preannunciava difficile per via del buon roster brindisino (4^ in classifica) ma i biancorossi approcciavano determinati e con una grande difesa portavano il risultato 6-8 dopo 10’.

Grandissimo secondo periodo con i biancorossi che impattavano ed allungavano di 4 punti ma gli attacchi per il piccolo allungo risultavano sterili e Brindisi che recuperava così come nell’ ultimo minuto riuscendo a chiuderlo in parità 22:22.

Ancora VBC U13 in evidenza che si portava, nel terzo periodo, in vantaggio 29-25 ma prontamente recuperato dagli avversari che prima sorpassavano al 5’ e poi piazzavano l’ allungo con uno 0:15 interrotto dalla bomba di Leogrande, dopo 30’ la gara era ancora aperta 32:40.

Ultimo periodo con i biancorossi che non riuscivano a tenere testa ai brindisini che segnavano ben 28 punti negli ultimi 10 minuti, finale 45:68.

Una bella gara ed ancora superlativa la prova di Kekko Leogrande che metteva a referto ben 31 punti (2/3 del totale di squadra) ma lì dove finiva fiato ed energie il Brindisi ne approfittava meritando la vittoria finale.

VBC U13 vs HAPPY CASA BRINDISI 45:68

 

Ufficio Stampa e Comunicazione - Valentino Basket Castellaneta

Siamo al giro di boa anche per il campionato Under 13 Élite giunto alla prima di ritorno.

Oggi la formazione di Cristina Di Pippa se la vedrà con la Happy Casa Brindisi, 4^ forza del campionato ed ostico gruppo capace di alternare grandi prestazioni, vedi 2^ miglior difesa in assoluto con solo 358 punti subiti in 8 gare (44 subiti di media) e 4^ attacco con 454 punti fatti (56 realizzati di media), a prestazioni meno brillanti come nel derby contro il Basket Brindisi vinto al fotofinish di 1 punto o la gara vinta a Taranto contro il Santa Rita di 3 punti grazie anche all’ ottima prova di Jhonatan Renelli & company.

Biancorossi ultimi a 2 punti con la sola vittoria a Brindisi contro il Basket Brindisi ed ultima in termini di numeri tra canestri fatti e subiti (305/493).

Roster valentiniano privo, come sempre, di Riccardo Cassano ed oggi anche di Angelo Carpignano, mentre si potrà contare di un restante gruppo coeso pronto ad offrire una grande prestazione, si conta anche su un Kekko Leogrande ritrovato (più di 20 punti a partita nelle ultime due uscite) e Casarola, quest’ ultimo pronto ad ascoltare gli ordini impartiti in campo dal coach Di Pippa. Dettorre e Vivo in buona condizione, dovranno dare più del 100% e cercare di tenere a bada i velocissimi ragazzi brindisini.

Rientrante anche Samuele D’ Eredità, dopo il lieve infortunio, e fiducia ai tanti esordienti (2006) a cui verrà richiesto una prova di grande maturità‘. 

Si prospetta una partita difficile ma sicuramente bella da vedere con l’ invito a tutti gli appassionati di basket giovanile e appuntamento a questo pomeriggio al Palatifo alle ore 18:30. In bocca al lupo ragazzi.

 

VBC U13 Élite vs HAPPY CASA BRINDISI

Palla a due ore 18:30, Palatifo Castellaneta 

Arbitri: Masiello Mattia e Corona Cosimo di Massafra.

 

Ufficio Stampa e Comunicazione - Valentino Basket Castellaneta

 

 

Ci siamo! La VBC ritorna al completo con il rientro di Renato Buono e Dani Gaudiano per la trasferta di domenica a Vieste, ma sarà una partita piena di insidie sia per il fattore campo e sia per il buon roster che la città garganica ha costruito in estate nonostante l’ attuale posizione di classifica non delle migliori, 12^ in zona play out.

 

All’ andata la VBC si impose per 95-74 giocando una gran bella gara ma ogni partita è a se, il centro Markovic (19 punti per gara e circa una ventina di rimbalzi) è il fulcro principale del gioco foggiano, ma Lauriola, Joshua Santos e Compagnoni saranno da tenere a bada, vanno quasi sempre in doppia cifra. 

 

Vieste che nel girone di ritorno vince solo contro Santeramo, poi 3 sconfitte consecutive contro Ceglie, Ostuni ed ultima a Lecce per 89-67 dove nulla ha potuto contro i salentini di coach Santoro, che all’ indomani si è visto costretto ad abbandonare la panchina giallo-rossa.

 

Valentiniani che finalmente ritornano al completo, ma a Vieste c’è la necessità di fare punti per non gettare quanto di buono è stato fatto nella prima parte di stagione. Si spera di rivedere la bella “Signora” che si è contraddistinta, sino a poco tempo fa, è nel modo di giocare, è nel modo di imporsi nelle situazioni critiche, ciò che non è più avvenuto nelle ultime gare con Corato, Mola e Monopoli.

 

Nona posizione e zona play off, dopo 20 turni, per i biancorossi con ampio margine (22 punti) su Monteroni (16) e Lupa Lecce (16) ma a stretto contatto con Mola (ottavo a 22 punti) e Ruvo (settimo a 24 punti), dunque campionato che si fa interessante, ma da qui in poi con grandi rischi di vedersi risucchiare dalle inseguitrici.

 

VALENTINO BASKET CASTELLANETA vs SUNSHINE VIESTE

Palazzetto Omnisport Vieste, palla alta ore 18:15

 

Arbitri: Ranieri Domenico di Mola di Bari e Stanzione Mario di Molfetta.

 

 

Ufficio Stampa e Comunicazione – Valentino Basket Castellaneta

 

 

Siamo al giro di boa del campionato under 14 élite con la giovane formazione allenata da coach Fabio Perrone che non ha vittorie all’ attivo. Percorso difficile quello a cui è stato chiamato, ad inizio anno, coach Perrone sapendo di allenare una squadra nuova con tanti innesti,sacrificio e pazienza consapevole di poter crescere e migliorare alla lunga dei tempi.

 

Programmazione con la scelta di giocare il campionato più difficile, quello regionale élite, avere dei punti di riferimento con la media tecnica ed atletica dei più bravi giocatori e squadre pugliesi. Da qui nasce il vero divario e stimolo di potersi migliorare nonostante le sconfitte, tante, un rischio che può ripercuotersi sull’ autostima di ogni mini-giocatore, ma non sui nostri ragazzi, determinati e forti mentalmente da poter confrontarsi a viso aperto con tutti, a prescindere dal risultato.

 

Oggi la VBC U14 incontrerà il Devils Nardò di coach Fabrizio Durante. All’ andata fu uno schianto, la prima sconfitta all’ esordio per 96:64, poi i biancorossi rimediano solo sconfitte ma il gioco migliora di partita in partita così come la tenuta atletica. Bellissima l’ ultima gara in casa contro il Francavilla con molti spunti e belle giocate e se non fosse per il blackout di 5 minuti costati un “ventello” di troppo, forse il rischio della prima vittoria ci poteva stare. 

 

Nardò settimo in classifica grazie ad altre due vittorie ottenute nel girone di andata con Cus Bari e Francavilla, un buon attacco fin’ ora con 571 punti fatti (64 di media) mentre la difesa non è delle migliori con 653 punti subiti in 9 gare (72 di media).  Nicolò Marzano e Gabriele Potenza i due temuti maggiormente, ma da stare attenti ai piccoletti molto veloci quindi al contropiede che rimane il maggior punto di forza dei salentini.

 

Biancorossi in decima ed ultima posizione, 391 i punti fatti (43 di media), mentre 691 sono quelli subiti (76 di media) e maggior handicap per i valentiniani è ancora il contropiede, le disattenzioni difensive spesso hanno portato a mini-parziali negativi pregiudicando alcune gare che potevano protrarsi in equilibrio.

 

Oggi una nuova gara, un nuovo approccio, dove l’ augurio che ci si pone sarà la concentrazione in ogni situazione di gioco, offensiva, difensiva ed in lunetta. In bocca al lupo ragazzi!

 

VBC U14 vs DEVILS NARDO’

 

Palatifo Castellaneta ore 18:00

 

Arbitri: Gaballo e Panessa di Gioia del Colle (BA)

 

 

Ufficio Stampa e Comunicazione  –  Valentino Basket Castellaneta 

 

 

Sarebbe stato un sogno per la VBC, priva di Buono e Gaudiano, battere la 3^ in classifica rinforzata, nella scorsa settimana, con il lettone RonaldsElksnis. Un sogno durato poco più di 32 minuti grazie alla prova coriacea dei ragazzi di coach Leale entrati in campo determinati e sicuri di poter trarre in inganno un Monopoli sicuramente preoccupato dall’imprevedibile modo di giocare valentiniano, ma l’ apporto in termini di punti da parte dei ragazzi è risultato insufficiente.

 

In settimana nessun pregara e nessuno spot di giornata, questa la scelta dirigenziale del Monopoli che sapeva del rischio che correva al Palatifo, concentrazione e tattica preparata giorni prima da coach Lezzi che schiera dall’ inizio Donzelli per gestire al meglio le energie di Paparella, Torresi, Formica, Mirone ed il nuovo Elksnis

 

Coach Leale chiede alla squadra intensità difensiva con aggressione dal primo secondo di gioco e contropiede come prima scelta d’ attacco, iniziativa e maggiori realizzazioni per i più giovani, scrollando oramai la parola “piccoli” per la grande fiducia che si sta riponendo nei loro confronti. 

Minuto di silenzio per l’ ultimo saluto al Dottor Petrera, medico sociale valentiniano scomparso all’ improvviso in settimana e via con la prima palla a due, la VBC parte con Resta, Patella, Fontaine, Cassano e Sakalas.

 

Partenza sprint per i padroni di casa, bomba di Sakalas (7:2) e Cassano con un buon movimento in post basso segna il canestro del 9:6 al 6’ minutoMonopoli che fatica a trovare gioco, in campo Paparella entrato al posto di Donzelli non produce gli effetti sperati da coach Lezzi. Fontaine in contropiede non attacca il ferro e decide di tirare da 3, canestro e time out d’obbligo per un Monopoli in confusione (12:6) e forse mai visto prima. Doppio Patella, Scarati e Sakalas allungano sino al +9 di fine periodo con tabellone che segna 22:13. 

 

Secondo periodo che inizia all’ insegna di errori da entrambe le squadre, sarà poi Paparella ad infilare la sua prima bomba al terzo minuto seguita da quella di Calisi(22:19), Fontaine al 5’ per il primo canestro di casa mè ancora Calisi dall’ arco che porta al primo vantaggio ospite (24:25), subito dopo si rivede al tiro il capitano Davide Resta che mette da 3 il nuovo allungo VBC, dopo i liberi di Fontine (29:25)Sakalas sempre dall’ arco per il 32:25.

 

Monopoli che non riesce ancora ad esprimerecontinuità ai giochi d’ attacco, errori da sotto e palle perse, ma si ripetonosolo con il tiro dalla lunga grazie a Calisi (32:28) e Torresi (32:30)fase d’incertezze anche per i biancorossi, troppi errori d’impostazione ed è ancora Adam Fontaine con una super bomba da efallo subito, gioco da 4 punti cheriporta il vantaggio a 6 lunghezze (36:30), ultimi due minuti con Mirone ed i liberi di Torresi che danno un pizzico di consapevolezza a quanto non di buono il Monopoli stacombinando in campo, riposo lungo (36:34).

 

Apre Fontaine, risponde Paparella dall’arco, ancora il fortissimo play del Monopoli la mette dall’ arco per il nuovo vantaggio ospite (41:42) al 4’, Formica più Annese con due bombe per il massimo vantaggio del Monopoli che pian piano inizia a girar meglio in attacco ma con la situazione falli critica, biancorossi che ne approfittano in bonus dalla lunetta, per tutti i 5 minuti finali di periodo, riescono a tenere il risultato aperto, 54:59 dopo 30 minuti

 

Davide Resta per il 56:60 al secondo minuto del quarto periodo tiene la VBC in gara ma in difesa si nota stanchezza, troppi falli a vantaggio degli ospiti ed ancora uno preoccupante quello ingenuo commesso daScarati checerca di rubare palla a Calisi che realizza i due importantissimi tiri liberi per il +9 ospite al 4’, VBC in tilt chesi aggrappa al tiro da 3 per rientrare in gara, la palla non entra e le scelte affrettate portano al massimo svantaggio,  15 punti con Monopoli che amministra bene e sceglie le migliori soluzioni a canestro, il tempo scorre e la vittoria è andata.Finale 66:79.

 

Sarebbe stato un miracolo vincere contro il Monopoli, la VBC priva di due giocatori importanti in termini di gioco e punti nelle mani gioca con cuore ed intensità, ma nella giornata con un Moliterni in ombra eSakalas non ancora al meglio, si segna poco e si subiscono canestri importanti, ancora una volta nei minuti finali di gara. 

 

Ancora 10 partite da giocare ed oramai sono tanti minuti concessi ai più giovani che hanno risposto bene in termini di difesa e di campo, ma niente più scuse, nel basket si vince facendo canestro. Da Vieste, domenica prossima, si dovranno macinare canestri se si vorrà ritornare a vincere e rilanciarsi nella griglia dei play off.

 

 

VALENTINO BASKET CASTELLANETA - MONOPOLI 66 - 79
(22 - 13; 36 - 34; 54 - 59)


ARBITRI: Campanella e Mazzilli.

 

SPETTATORI: 600 circa.

 

VBC: Moliterni, Fontaine 22, Sakalas 10, Patella 6, Resta 14, Cassano 10, PancalloScarati 4, Carucci. N.E.: Petrosino, Savino,LonardelliAll.: LealeAssVoltasio e Minafra.


ACTION NOW! MONOPOLI: Torresi 8, Paparella 12, Formica 3, Donzelli 8, Calisi 11, Annese 10, Preite 6, Mirone10, Elksnis 11. 

Barnaba, Locci e MiccoliAll.: Lezzi.

 

 

Ufficio Stampa e Comunicazione – Valentino Basket Castellaneta

 

Al Palatifo arriva il Monopoli, 3^ in classifica con 19 vittorie e solo 5 sconfitte ed una di queste fu proprio la VBC che all’andata sconfisse gli uomini di coach Lezzi per 68:88.


Ma ogni partita è a se, Monopoli che arriva più che pronto, bensì rinforzato con l’ arrivo dell’ ala- centro lettone Ronalds Elksnis, 203 cm, come sostituto del giovane Osmatescu, passato in settimana al Basket Teramo (B).
Monopolitani determinati nel voler fare bene ed arrivare più in alto possibile, sia in campionato e soprattutto nei play off, il rinforzo che Angelo Barnaba e la dirigenza ha scelto parla chiaro.


Nell’ ultima giornata però alla Melvin Jones di Monopoli, Paparella e company non hanno avuto vita facile contro un Manfredonia che si è visto sfuggire la vittoria per un soffio e solo dopo due over time, il nuovo arrivo dopo una prima parte di gara a rilento mette le triple importantissime (17 punti a referto) per la vittoria della sua nuova squadra.


Biancorossi ancora con il grave handicap di non poter schierare Buono e Gaudiano per via della squalifica di due giornate avvenuta nella precedente gara in casa contro Corato, ma in casa Valentino regna un buon clima, in settimana si è lavorato tanto per preparare questa ennesima battaglia.


La gara di Mola ha mostrato pregi e difetti per la sintomatica assenza di due giocatori importanti ma è proprio dai difetti mostrati a Mola (potremmo dire anche sfortune!) che si è concentrata una parte di lavoro tattico, questa settimana, per poter meglio gestire alcune situazioni di gara, soprattutto di vantaggio e/o di inerzia gara a favore.


Appuntamento a Domenica, pronti per un’ altra battaglia!

VALENTINO BASKET CASTELLANETA vs ACTION NOW! MONOPOLI

Palatifo di Castellaneta ore 18:15.

Arbitri: Campanella di Santeramo (BA) e Mazzilli di Corato (BA).

 

Ufficio Stampa e Comunicazione - Valentino Basket Castellaneta

 

LA VBC U13 SCONFITTA DAL SANTA RITA PER 45:58

Mercoledì, 24 Gennaio 2018

Vince il Santa Rita Taranto lo scontro per lasciare l’ ultima posizione in classifica salendo a quota 4 punti.

Nonostante la sconfitta e l’ assenza di Cassano, Dettorre, D’Eredita’ e Faravelli, la VBC U13 gioca una delle sue migliori partite e senza dubbio la migliore anche per Kekko Leogrande, capace di realizzare 25 punti soprattutto con il fondamentale dell’ 1vs1, e per aver interpretato al meglio la gara e le scelte di attacco al ferro quasi tutte ad imbucata.

Buon Santa Rita che la vince anche su rimbalzi e doppie opportunità di tiro e con un Renelli che gioca di squadra oltre a realizzare ben 22 punti.

La gara vede il buon inizio biancorosso che si porta in vantaggio con Leogrande e Casarola, al 5’ minuto 11:7 e time out per coach Mineo. Segue un parziale di 0:12 ospite, complice anche un po’ di sfortuna al tiro per i biancorossi ed un Renelli sempre in vena realizzativa e di maggior gioco per i compagni.

Chiuso il primo 11:19 è ancora la VBC U13 ad iniziare il secondo con belle giocate, Santa Rita questa volta sfortunata al tiro e biancorossi che si avvicinano quasi all’ equilibrio 24:25, nel finale Casarola fa sempre tutto bene ma il tocco finale dei tiri non è preciso, Renelli realizza e fissa il punteggio all’ intervallo 24:29.

La VBC U13 rientra col piglio giusto ma commette troppi errori al tiro e così Santa Rita ne approfitta soprattutto grazie alle doppie chance al tiro, frutto di rimbalzi e recuperi su palle vaganti. L’ allungo ospite arriva sino al suono della terza sirena 30:45.

Quarto periodo con i biancorossi che alzano la pressione difensiva e Leogrande ritorna con le sue penetrazioni mortifere, la bomba di Casarola accende di nuovo gli entusiasmi con coach Mineo costretto a richiamare i suoi sul +9 e quando mancano poco più di 4’ alla fine. Due errori dei padroni di casa ed ospiti che segnano in contropiede, il margine di 10 punti non verrà più recuperato anzi sarà Renelli che sull’ ultima sirena infila la bomba da 9 metri e piu‘. Finale 45:58.

Bella gara e tanto ben fatto anche da parte dei ragazzi valentiniani che hanno sicuramente interpretato la loro miglior gara stagionale.

 

Valentino Castellaneta 45-58 Anspi S. Rita Taranto

Parziali: 11-19, 24-29, 30-45

Arbitri: Pocognoni (TA) - Corona (TA)

Spettatori: 50 circa

VBC U13: Carpignano 7, Casarola 11, Leogrande 25, Vivo 2, Morea, Arseni n.e, Grotta, Capriulo D., Gaudiomonte, Capriulo T. n.e. All. Di Pippa

Anspi S. Rita Taranto: Moffa 4, Simonetti 2, Chilorio 4, Renelli 22, Bianchi 12, Pocognoni 6, Bitonto n.e., Gallo n.e., Di Benedetto n.e., Paparella 8. All. Mineo

 

Ufficio Stampa e Comunicazione - Valentino Basket Castellaneta 

 

Nona ed ultima giornata di andata del campionato Under 13 Élite con la formazione biancorossa allenata da Cristina Di Pippa che dovrà superare il Santa Rita per poter lasciare l’ ultima posizione in classifica.

Oggi al Palatifo sarà una gara molto equilibrata conoscendo il roster giallonero tarantino allenato da coach Giovanni Menga, appaiato con una sola vittoria in ultima posizione come i valentiniani.

In forte dubbio la presenza di Gaetano Dettorre, febbricitante, mentre ancora fermo ai box Riccardo Cassano, quest’ ultimo in via di guarigione con tempi ancora lunghi per poterlo rivedere sul parquet.

Compagine tarantina con a capo Jonathan Renelli, presente al Palatifo quest’ oggi e dunque partita tutta da gustare.

 

VBC U13 vs SANTA RITA TARANTO    ore 17:30.

Arbitri: Pocognogni Simone di Leporano e Corona Cosimo di Massafra.

 

 

Ufficio Stampa e Comunicazione - Valentino Basket Castellaneta

 

 

Sei bombe da 3 tra il 4^ ed il 7^ minuto dell’ ultimo quarto di gioco e la VBC affonda.

 

E’ tutta qui la sconfitta dei biancorossi che nulla hanno potuto fare quando EndzelsDidonna e Manchisi mettevano dentro sei bombe consecutive nell’ ultima parte di gara allungando sino alla vittoria finale 95:84.

 

Eppure la VBC e tutto l’ ambiente valentiniano ci credeva, in 100 a dare man forte dagli spalti del PalaPintononostante la squadra era priva di Buono e Gaudiano (squalificati per due giornate) e con capitan Resta non nella migliore condizione.

 

Dunque una VBC giovanissima con i suoi under pronti a seguire Fontaine (ancora una prova superlativa dello svedese) e Sakalas (prova invece al di sotto di quanto mostrato in tutto il girone di andata), Moliterni agli straordinari e fiducia soprattutto a Pancallo con 26 minuti di campo a fine gara.

 

Mola parte forte ma non sembra mostrare un gran gioco, solita sponda alla sua sfinge Sherman e solo tiri dalla lunga distanza. VBC con idee chiare su ciò che bisognava fare in campo, in settimana la preparazione tattica a tutti i dettagli ed al modo di gioco del Mola poteva sortire gli effetti sperati, ma nulla si può fare quando i tiri da 3 vanno tutti dentro, questa incognita era, è, e rimarrà sempre tale nel gioco del basket a tutti livelli.

 

Copione Mola che mette i primi 5 su 7 tentativi da tre con Laudisa che apreSherman in appoggio poi Teofilo da 3,Manchisi si ripete da 3, tutto in due minuti, VBC stordita e time out di coach Leale, intanto il tabellone segna già 11:0. Fontaine segna il primo canestro ma Laudisa ancora dalla distanza per il 14:2, Moliterni segna il secondo canestro ma è ancora monologo Mola con Teofilo da 3 per il 17:4. Manchisi ritenta e segna ancora, sembra un tiro a bersaglio, 22:6 al sesto minuto (saranno 11 i tentativi dalla lunga per i baresi nei primi 10 minuti), Fontaine e tutta la VBC non demorde e con l’ assoluta pazienza e gioco di squadra risale fino al 24:22 della prima sirena.

 

Doppio Fontaine per il primo vantaggio biancorosso ad inizio di periodo, ma Mola si affida sempre e solo ai tiri dall’ arco, Manchisi bomba ed in appoggio da sotto con fallo subito (30:26), Sherman da sotto poi Endzels da 3 per il 35:29 del quarto minuto, Manchisi ancora dall’ arco per il 38:31, si rivede Sakalas che mette la prima tripla per il 38:36. Continua il monologo Mola con Laudisa che subisce fallo al solito tentativo da 3 e segna i liberi prima dell’ ennesima bomba, ma la VBC  c’è con tutti i suoi castellanetani ed ultras, intervallo 45:45.

 

Davide Resta mette la tripla al 5’ minuto e piccolo allungo biancorosso 51:57, Fontaine infila la bomba del 53:60 un minuto dopo, Mola in confusione e senza idee. Ci voleva un qualcosa per scuotere i baresi, un leggero fallo fischiato a sorpresa su Endzels nella propria metà campo porta quest’ ultimo in lunetta per via del bonus falli, 2 liberi realizzati ma biancorossi sempre in vantaggio (+5) e soprattuto con il controllo della gara. Teofilo avverte che l’ unica via per il recupero è solo e soltanto il tiro dalla lunga, scelta azzeccata, subito dopo mette due bombe consecutive per il nuovo vantaggio Mola 62:60 al settimo, ed ancora infila la terza bomba consecutiva riequilibrando una gara che poteva prendere sorti diverse visto il buon momento della VBC, Moliterni chiude il terzo periodo sul 67:66.

 

Ancora Giambo Moliterni apre il quarto periodo con il canestro del vantaggio 67:68 ma è qui che inizia la pioggia di bombe, la apre Endzels (due consecutive), poi il capitano Didonna (tre consecutive), poi Manchisi per l’ 89:75 a 3 minuti dalla fine e vittoria in cassaforte. Finisce così, tre minuti incredibili che danno un senso di retrogusto amaro, una grande gara che scivola in così poco tempo, è la dura legge del basket che non ombra comunque la grande prova dei ragazzi di coach Leale, che hanno mostrato impegno e bel gioco per molti frangenti di gara. 

 

Mola sale a 20 punti in nona posizione, biancorossi fermi a 22 punti come Ruvo (8^) e rimane in settima posizione. Domenica al Palatifo arriva il Monopoli (3^) per un altro match di fuoco. 

 

 

MOLA NEW BASKET  vs VALENTINO BASKET CASTELLANETA   95:84

 

 

Arbitri: Ferrari Roberto di Cellamare (BA) e Marseglia Eros di Mesagne (BR).

 

Spettatori: circa 300 di cui un centinaio ospiti.

 

Tabellini Mola New Basket:

Manchisi 22, Sherman 14, Laudisa 12, Teofilo 21, Didonna 9, Negro n.e., Fiore, Endzels 15, Cordici 2, Salerno n.e., Caradonna, Spontellan.e., coach Alba.

 

Valentino Basket Castellaneta:

Cassano 6, Fontaine 28, Sakalas 15, Patella 2, Resta 11, Moliterni 20, Scarati, Savino n.e., Petrosino n.e., Carucci 2, Lonardellin.e., Pancallo, coach Leale, ass.ti Voltasio e Minafra.

 

 

Ufficio Stampa e Comunicazione – Valentino Basket Castellaneta

 

VBC AL PALAPINTO DI MOLA PER VINCERE!

Venerdì, 19 Gennaio 2018

In casa biancorossa ancora increduli per le decisioni arbitrali della gara contro Corato che determinarono ben 3 espulsioni con conseguenze alquanto discutibili, 2 giornate al play Buono e 2 giornate alla guardia Gaudiano, nessuna giornata invece per Fontaine.  

 

Sanzioni del giudice a conseguenza della lettura del referto dunque quanto scritto dalla coppia arbitrale con presenza del commissario di campo, quest’ ultimo nel pourparler di fine gara diede qualche importanza ragionevole ai nostri ragazzi per via dell’ assoluta perdita di cognizione nei minuti fatali di gioco da parte dei direttori stessi.

 

Il potere di penna è sempre pericoloso quando a muovere la mano è colui che non valuta o non valuta più di un aspetto, il Palatifo era infuriato, l’ aria bollente, il comportamento di alcuni giocatori (conosciuti e mai maleducati o minacciosi come scritto) nella ricerca di piccole spiegazioni destava fastidio ed il rifugio all’ espulsione mostrava l’unica via di recupero gara, ma il peggio era ed è stato fisiologico, indietro purtroppo non si torna!

La VBC perde per due giornate Buono e Gaudiano ma non la voglia e determinazione di far bene, anzi a Mola per vincere!

 

In settimana nuove prove di assetto e tattica che verranno mostrate in campo a Mola ed alla prossima in casa controil Monopoli. Siamo giunti alla 4^ giornata di ritorno e 7^in classifica a 4 punti dal Mola 9^ e dunque una classifica che si accorcia nelle parti basse ed è sempre più incerta per un posto nei play off.

Mola che fu sconfitta al Palatifo per 102:97 in una straordinaria partita, da quel momento iniziò il filotto di vittorie per i biancorossi mentre di sconfitte e crisi d’ identità per i baresi.Baresi che si rinforzano successivamente con Teofilo ed è proprio quest’ ultimo ad infilare il tiro del contro sorpasso a Lecce, nei secondi finali, e poi il libero della vittoria 70:72 che ha dato un nuovo entusiasmo all’ambiente.

Capitan Didonna e Maietta non al meglio ma sicuramente in panca domenica, capitan Resta per i biancorossi è in pieno recupero e la fiducia ricade sempre e comunque nei ragazzi che sapranno sicuramente ricambiare sopperendo della mancanza dei due materani.

 

A Mola per vincere! 

 

Detto e ridetto in questa settimana perché in casa VBC non si ha paura di nessuno se non della coppia arbitrale che già da domenica, comunque, si rinnoverà la fiducia per il ruolo cercando di dimenticare quanto prima i fattacci di domenica scorsa.

 

MOLA NEW BASKET 2012 vs VBC

 

PalaPinto ore 18:00

 

Arbitri: Ferrari Roberto di Cellamare (BA)e Marseglia Eros di Mesagne (BR). 

 

 

Ufficio Stampa e Comunicazione – Valentino Basket Castellaneta

 

Valentino Basket Castellaneta © 2014 - 2016 All rights reserved | Made with ♥ by DIELLE