Due punti importantissimi quelli in ballo domenica a Santeramo dove la VBC sarà chiamata a giocare una gara che sulla carta sembrerebbe alla portata, vista la classifica dei baresi, ma che in realtà dovrà essere affrontata con il massimo della concentrazione.

Santeramo, con 6 punti in classifica, risulta avere comunque un buon quintetto, nonostante la penultima posizione, anche se la maggior parte delle volte usciva dal campo con una sconfitta per via della corta panchina, fatta di tanti ragazzi under con poca esperienza in categoria e coach Console costretto nel tirare al lungo la corda nei minuti dei più esperti. 

Le statistiche dunque parlano chiaro, Santeramo che gioca più della metà delle gare alla pari con tutte o quasi per poi ritrovarsi a secco nei finali. Ma non sempre la statistica trova ragione e la Lupa Lecce ne sa qualcosa, infatti nell’ ultimo turno con un tap-in di Girardi junior il Lecce perde una gara in effetti già vinta e ritrovandosi, negli ultimi secondi, a difendere il misero punto di vantaggio, poi rivelato insufficiente con Santeramo che vince la sua prima gara in trasferta e sale in penultima posizione lasciando il solo Martina ultimo.

Settimana con buona fiducia ritrovata quindi per i ragazzi di coach Console che sicuramente vorranno tentare un’ altra impresa al cospetto della VBC che sta attraversando un buon momento grazie alle ritrovate vittorie negli ultimi due turni.

Settimana un po’ difficile per coach Leale che ha dovuto preparare la gara con diverse soluzioni ed alternative per via degli infortuni e delle assenze per malattia di alcuni giocatori. 

Staff sanitario e dirigenziale biancorosso ai massimi impegni e che rimettono in piedi Sakalas e Fontaine, il primo per una leggera storta alla caviglia rimediata nella giornata di mercoledì mentre lo svedese rimesso in forma dopo il mal di gola dei giorni scorsi. Anche Luca Cassano in campo domenica, sembra definitivamente passata la febbre degli ultimi giorni, mentre in forte dubbio Vito Patella per via dell’ infiammazione al tendine della spalla destra.

Il derby storico col Santeramo sta per arrivare, l’ appuntamento è per domani sera ore 18:30 al PalaVitulli di Santeramo in Colle.

 

Uffico Stampa e Comunicazione - Valentino Basket Castellaneta 

 

Turno difficile per i ragazzi di coach Perrone che dovranno vedersela contro i primi della classe Under 14.

L’ Aurora Brindisi è capolista indiscussa del torneo con 10 vittorie e 0 sconfitte e nell’ ultimo turno è stata capace di abbattere la buona formazione della Virtus Taranto per 87:40!

All’ andata, nel lontano 11 novembre, i brindisini si imposero al Palatifo per 35:78 con una gara mai messa in discussione dai biancorossi, se non nei primi minuti di gioco.

Nelle due ultime uscite la VBC U14 ha mostrato notevoli progressi, l’ attacco è più prolifero anche se la statistica al tiro è ancora insufficiente grazie ai tanti errori da sotto canestro, ma si sta lavorando anche per questo.

Banco di prova difficile, ma sicuramente sarà una gara dove poter prendere parecchi spunti tecnici e tattici.

Ultima positiva notizia ufficiale è il ritorno in squadra di Gabriele Costa, il 2004 castellanetano giochera dopo due anni la sua prima gara ufficiale.

In bocca al lupo a tutti!

 

AURORA BRINDISI vs VBC U14 

 

Palestra Monticelli di Brindisi, palla alta ore 20:00.

Arbitri: Martinesi e Manigrassi di Brindisi.

 

Ufficio Stampa e Comunicazione - Valentino Basket Castellaneta 

 

La VBC conferma tutto il suo potenziale offensivo segnando 107 punti al Manfredonia che ha dovuto arrendersi al primo allungo, marcato Fontaine, in chiusura del 3^periodo (77:71) ed al secondo (95:73) marcato Moliterni, 16 punti nei primi 5 minuti del 4^ periodo.

 

In realtà la squadra di coach Ciociola ha giocato una gara astuta, fatta divelocità e contropiedi con Sansone e Gramazioalternando un gioco spesso con post basso sfruttando peso e centimetri di Jonikas (6 punti ed 8 assist) e Vorzillo  (13 punti e 5 assist). 

 

Ma al Palatifo si è visto anche un Sansone ispirato (28 punti, 5/5 da 2 , 6/9 da 3, 4 assist) ed il capitano Gramazio(14 punti, 4/5 da 2 e 1/2 da 3 con 10 assist) che affiancato a Rubbera (17 punti) tengono in equilibrio una gara per 28 minuti (71:70), poi il super parziale biancorosso fa perdere ogni speranza.

 

Leale che farà a meno di Gaudiano (febbricitante) e parte con Buono, Resta, Fontaine, Cassano e Sakalas mentre Ciociola risponde con Sansone, GramazioRubberaVorzillo e Jonikas, la apre il capitan Resta da 3 poi Gramazio, ma uno strepitoso Fontaine(30 punti) segna la prima bomba da 3, poi Cassano per l’ 8-2 del 2’.

 

Seconda bomba di Resta ma Rubbera pareggia i conti in contropiede (11.11) al 4’, biancorossi che sembrano lenti e disorganizzati in difesa favoriscono il primo allungo ospite targato ancora una volta Rubbera-Gramazio (14:22), Fontaine è l’ unico di casa che sembra aver voglia realizzando in penetrazione e dalla media,il pubblico che inizia ad infastidirsi per la poca grinta che la VBC mostra in campo anche se si segna tanto, prima pausa 24:27.

 

Sakalas realizza dall’ arco al 5’ (31:31) poi solo tiri dall’ arco Fontaine-Sansone-Moliterni e gara equilibrata (39:39) a 3’ dall’intervallo, si rivede Buono ma la sua prova risulta opaca, pausa lunga 43:46.

 

Sakalas per i biancorossi e Sansone per i dauni realizzano dalla lunga con l’ alternanza dei vantaggi, ma la VBC pian piano inizia a giocare meglio ed allunga (63:58) al 5’, un Sansone in vena segna da ogni dove e pareggia (64:64), Fontine da 3 (67:64) ma Manfredonia pareggia i conti questa volta con Rubbera (67:67) al 7’. 

 

Il Manfredonia non molla, anzi si riporta in vantaggio sempre con Sansone, poi Cassano con la sua mattonella dall’ angolo pareggia i conti (69:69). La freccia la mette Adam Fontaine che realizza al 9’, poi lo svedese piazza due bombe consecutive per il 77:71che fa esplodere il Palatifo, VBC a +6 con gli ultimi dieci minuti da giocare.

 

Moliterni decide “basta”, ne bastano 5 da giocareDue bombe consecutive (83:71), Buono ruba palla e va a schiacciare, ancora due canestri di Moliterni (89:71) al 3’, Rubbera accorcia ma ancora Moliterni affonda definitivamente il  Manfredonia con altre 2 bombe consecutive al 5’ (95:73) per un parziale di 18:2 che segna definitamente la vittoria, coach Leale fa uscire Adam Fontaine per la standing ovation di tutto il Palatifo e finale buono solo per le statistiche, 107:83

 

Approccio svogliato ma grande secondo tempo della Valentino Basket che concretizza un’ importante vittoria consolidando il settimo posto e dunque la più che merita zona play off. Domenica si va a Santeramo che lascia l’ ultima posizione al Martina grazie alla sua prima vittoria esterna a Lecce, un derby facile sulla carta ma mai dato per scontato.

 

 

Valentino Basket Castellaneta vs Angel Manfredonia  107-83

 

 

Arbitri: Di Vittorio e Procacci.

 

Spettatori: 500 circa.

 

 

Tabellini: 

VBC: Buono 10, Cassano 12, Fontaine 30, Sakalas 13, Resta 13, Scarati, Savino n.e., Petrosino n.e., Carucci 2, Moliterni 21, Pancallo, Patella 6, coach Leale, ass.te Voltasioass.te Minafra.

 

Manfredonia: Jonikas 6 Rubbera P. 17, Sansone 28, Vorzillo 13, Gramazio 14, Rubbera P. 2, Padalino 3, Padalino N., Ciociola n.e., Fatonen.e., coach Ciociola.  

 

  

Ufficio Stampa e Comunicazione – Valentino Basket Castellaneta 

 

L' Under 14 ritorna in campo per l' 11 giornata (2^ di ritorno) contro la Virtus Taranto.

Nel recupero della 2^ Giornata del campionato Under 18 fase Silver girone B i ragazzi di coach Lionetti sono alla ricerca della seconda vittoria dopo quella di due giorni fa contro la Murgia Santeramo.

TRAMPOLINO MANFREDONIA!

Giovedì, 08 Febbraio 2018

Domenica al Palatifo arriva il Manfredonia, una squadra che sulla carta può dare insidie alla causa biancorossa grazie ad un roster completo in tutti i ruoli e con giocstori di esperienza. Ma fin qui il loro cammino ha prodotto meno di quanto la dirigenza e tutta la società si aspettava, solo 6 vittorie e 12 punti in classifica in 21 gare.

Gara in trasferta a Mesagne oggi pomeriggio per i piccoli biancorossi contro la capolista Mens Sana di coach Capodieci che gode delle 10 vittorie su 10 gare fin qui disputate. All' andata i bianco verdi si imposero al Palatifo per 31-67 giocando una gran bella gara.

Grande ed importante vittoria per la Valentino Basket che conquista 2 punti d’oro a Vieste e si rilancia in classifica dopo 3 sconfitte. Settima posizione per i biancorossi grazie alla contemporanea sconfitta interna di Mola e quella del Ruvo contro l’ Altamura, campionato che giunge alla 22^ giornata (7^ di ritorno) con 9 partite alla fine.

 

Vittoria dunque per gli jonici per 94-97 che ha visto il rientro in campo di Buono (tripla-doppia con 22 punti, 11 assist e 10 rimbalzi) e Gaudiano (9 punti in 32 minuti), il ritorno alla mano calda di Sakalas (30 punti, 4/8 da 2, 6/8 da 3, 4/4 ai liberi, 6 rimb., 2 assist), la costante Fontaine con la bomba dal cielo sull’ 86-86 del nuovo vantaggio biancorosso nei minuti finali (19 punti in 34 minuti), il capitano Resta dare, come sempre, quadratura in difesa e sistema di gioco, il costante rendimento di Cassano (9 punti in 25 minuti) ed il ritorno, nell’ ultimo minuto, di Moliterni che dopo aver sparato a salve per tutto l’ incontro, caparbiamente e di grande responsabilità, tira ed infila dalla media gli ultimi importanti e fatali 2 punti che diventano 4 nel 2/2 dei liberi per il +3 finale.

 

Ma al dire il vero la vittoria era quasi andata, quando, a 6 minuti dalla fine il Vieste si ritrova nel sogno di condurre sul +9 grazie all’ incontenibile Dos Santos capace di sparare, con un 8/11finale, da 3 senza e con l’ uomo davanti, per lui 33 punti ed 8 rimbalzi finali che affina l’ ottima prova del Vieste di coach Desantis, che sicuramente non merita la classifica attuale in 12^ posizione e con solo 7 vittorie all’ attivo.

 

La gara: apre Buono con la sua immarcabile penetrazione e Caroli risponde, Cassano per il 2-6 e Fontaine da 3 per il primo allungo ospite, primo time out Vieste, 4-9.Dos Santos mette la prima bomba ed è pareggio 11-11 al 5’, Gaudiano dall’ angolo mette la bomba al 9’ del nuovo allungo ospite 13-17, poi Buono, Sakalas e Cassano fanno sognare13-21 e prima sirena con l’ esultanza dei biancorossi per il ben fatto, la “Signora è tornata!

 

Al 3’ del 2^ periodo Fontaine mette la bomba del 18:28 ma qualcosa non va, Vieste è più reattivo con il buon Hoxha(classe 2000) e biancorossi che cercano più di tenere a bada il lunghissimo Markovic in difesa e peccando più volte in attacco, Vieste tenta l’ aggancio ma ancora Gaudiano infila dalla linea della carità e rispedisce a -7 il Vieste (26-33).

Dos Santos con il suo migliore fondamentale: esce da sotto ed arresto a due tempi dall’ arco, si alza, tira e segna con la bomba del -4 e l’ Omnisport di Vieste si ricarica per incitare i propri beniamini.  Il capitano Davide Resta penetra due volte dal centro alzando la palla al cielo e lì dove Markovic non può arrivare, 4 punti importantissimi per il +4 VBC al 9’, Lauriola e poi Cassano ma i liberi di Compagnoni portano Vieste al pareggio 40-40, intervallo.

 

Parte forte il Vieste con Dos Santos da 3 per il primo vantaggio di casa 43-40, Buono e la bomba di Sakalas (sin qui ancora in ombra il lituano di Castellaneta anche se con l’ arduo compito di tenere a bada Markovic) per il contro sorpasso, poi ancora Cassano per il nuovo +4 VBCDosSantos ha la mano caldissima, da 3 per il nuovo vantaggio Vieste 53-51 al 6’, Gaudiano risponde mettendo la sua terza bomba e portando ancora in contro sorpasso la VBC, poi sarà un’ alternanza di vantaggi e svantaggi con Hoxha che nel finale porta al piccolo allungo Vieste, in ultima battutaancora Dos Santos a segno per Vieste e sirena con punteggio 64-59.

 

La VBC non riesce ad allungare, anzi soccombe ad un Vieste che sembra più lucido, Dos Santos continua a sparare da 3 e la difesa 3-2 biancorossa non va, il Vieste è in palla, al 4’ il tabellone dice 82-73 e le speranze di recuperare si riducono ai minimi termini. Ci pensa Adam Fontaine da 3 (82-76), ma Markovic da sotto fa esplodere l’Omnisport 84-76.

 

Al 6’ Markovic commette fallo in attacco e non mantiene i nervi saldi, applaude l’ arbitro e subisce il tecnico, Sakalasmette il libero e nell’ azione successiva  Buono si beve il drink chiamato Vieste: penetra e subisce fallo, gioco da 3 punti e gara riaperta 84-80 a 3’46’’ dalla fine.    

I giocatori della VBC non sono più nella loro pelle, Sakalasin un bel “mezzo contropiede” decide di arrestarsi dall’ arco: bomba! 84-83 poi Lauriola per l’86-83, il tempo sembra non finire mai, ancora Sakalas da 3 per il pareggio (86-86), incredibile! Carosi per il Vieste sbaglia ancora e Buono cattura il suo decimo rimbalzo, la palla va a finire all’ angolo nelle mani di Adam Fontaine che si alza al cielotiro e segna la super bomba del +3 VBC (86-89), neanche il tempo di togliere le mani dai capelli che Dos Santos spara un’ altra cannonata dalla lunga distanza 89-89 ad 1’41” dal termine. 

 

Renato Buono è devastante, 89-91 poi Carosi sbaglia ancora e Markovic commette fallo sulla penetrazione diFontaine, lo svedese segna i due liberi, +4 VBC a 47 secondi dalla fine. Compagnoni in attacco subisce fallo, fa 2/2 ai liberi per il -2 Vieste. Moliterni si ricordava di avere almeno un colpo, penetra dal centro e segna dalla media per il nuovo +4 VBC, 91-95 a 29 secondi, Carosiè impressionante quando decide di tirare da 3 e segna per il -1 (94-95) a 16 secondi, poi commette il fallo della speranza su Moliterni a 7 secondi.

 

Moliterni freddo come gli orsi polari fa 2/2 e porta la VBC alla vittoria e alla conclusione di un bellissimo 4^ periodo che si evidenzia per la grande percentuale di realizzazioni, 30-38!

 

Onori al Vieste di coach Francesco Desantis per aver giocato una bellissima partita grazie ad una squadra viva e pimpante e che sicuramente darà altre gioie di vittorie future.

 

La Valentino Basket festeggia il ritorno alla vittoria e si rilancia per un gran finale di campionato, domenica al Palatifo arriva il Manfredonia per un’ altra grande partita dove si spera di rivedere, ancora una volta, la bella “Signora” biancorossa.  

 

 

SUNSHINE VIESTE vs VALENTINO BASKET CASTELLANETA 94-97

 

 

Ufficio Stampa e Comunicazione – Valentino Basket Castellaneta

 

Due tempi e mezzo equilibrati con la VBC U13 che cercava di allungare, ma i due possessi di vantaggio venivano, di volta in volta, recuperati sino al definito sorpasso con la Happy Casa Brindisi che sigillava la vittoria nel grande break del 4^ periodo.

Gara che si preannunciava difficile per via del buon roster brindisino (4^ in classifica) ma i biancorossi approcciavano determinati e con una grande difesa portavano il risultato 6-8 dopo 10’.

Grandissimo secondo periodo con i biancorossi che impattavano ed allungavano di 4 punti ma gli attacchi per il piccolo allungo risultavano sterili e Brindisi che recuperava così come nell’ ultimo minuto riuscendo a chiuderlo in parità 22:22.

Ancora VBC U13 in evidenza che si portava, nel terzo periodo, in vantaggio 29-25 ma prontamente recuperato dagli avversari che prima sorpassavano al 5’ e poi piazzavano l’ allungo con uno 0:15 interrotto dalla bomba di Leogrande, dopo 30’ la gara era ancora aperta 32:40.

Ultimo periodo con i biancorossi che non riuscivano a tenere testa ai brindisini che segnavano ben 28 punti negli ultimi 10 minuti, finale 45:68.

Una bella gara ed ancora superlativa la prova di Kekko Leogrande che metteva a referto ben 31 punti (2/3 del totale di squadra) ma lì dove finiva fiato ed energie il Brindisi ne approfittava meritando la vittoria finale.

VBC U13 vs HAPPY CASA BRINDISI 45:68

 

Ufficio Stampa e Comunicazione - Valentino Basket Castellaneta

Siamo al giro di boa anche per il campionato Under 13 Élite giunto alla prima di ritorno.

Oggi la formazione di Cristina Di Pippa se la vedrà con la Happy Casa Brindisi, 4^ forza del campionato ed ostico gruppo capace di alternare grandi prestazioni, vedi 2^ miglior difesa in assoluto con solo 358 punti subiti in 8 gare (44 subiti di media) e 4^ attacco con 454 punti fatti (56 realizzati di media), a prestazioni meno brillanti come nel derby contro il Basket Brindisi vinto al fotofinish di 1 punto o la gara vinta a Taranto contro il Santa Rita di 3 punti grazie anche all’ ottima prova di Jhonatan Renelli & company.

Biancorossi ultimi a 2 punti con la sola vittoria a Brindisi contro il Basket Brindisi ed ultima in termini di numeri tra canestri fatti e subiti (305/493).

Roster valentiniano privo, come sempre, di Riccardo Cassano ed oggi anche di Angelo Carpignano, mentre si potrà contare di un restante gruppo coeso pronto ad offrire una grande prestazione, si conta anche su un Kekko Leogrande ritrovato (più di 20 punti a partita nelle ultime due uscite) e Casarola, quest’ ultimo pronto ad ascoltare gli ordini impartiti in campo dal coach Di Pippa. Dettorre e Vivo in buona condizione, dovranno dare più del 100% e cercare di tenere a bada i velocissimi ragazzi brindisini.

Rientrante anche Samuele D’ Eredità, dopo il lieve infortunio, e fiducia ai tanti esordienti (2006) a cui verrà richiesto una prova di grande maturità‘. 

Si prospetta una partita difficile ma sicuramente bella da vedere con l’ invito a tutti gli appassionati di basket giovanile e appuntamento a questo pomeriggio al Palatifo alle ore 18:30. In bocca al lupo ragazzi.

 

VBC U13 Élite vs HAPPY CASA BRINDISI

Palla a due ore 18:30, Palatifo Castellaneta 

Arbitri: Masiello Mattia e Corona Cosimo di Massafra.

 

Ufficio Stampa e Comunicazione - Valentino Basket Castellaneta

 

 

Valentino Basket Castellaneta © 2014 - 2016 All rights reserved | Made with ♥ by DIELLE