C 2017 18

facebookinstagramyoutubetwitter

PRIMA DIVISIONE, VITTORIA DI CUORE CONTRO MOTTOLA

Lunedì, 13 Febbraio 2017

Nell'8a giornata (prima di ritorno) di Prima Divisione, si sfidavano Valentino Basket Castellaneta B e New Sporting Mottola. Per i padroni di casa assenti per motivi personali Petrella, Lamanna, Colavito e Sanarico. I mottolesi invece si presentavano al completo potendo contare sull'esperto pivot Sponsale.

Alla palla a due partenza sprint dei padroni di casa e 4-0 firmato Galli (esordio stagionale per il laertino) e D'Andrea. Dopo qualche minuto di appannaggio per entrambe le squadre è Basile a sbloccare i suoi prima impattando sul pari e poi segnando il canestro del vantaggio. Si segna con il contagocce nella prima frazione, merito delle buone difese da ambo le parti. Al 10' è perfetta parità (10-10).
La seconda frazione si apre con la prima mini fuga per i valentiniani: Galli dall'arco segna la tripla del 16-12. Ma Sponsale, coadiuvato dai fratelli Caragnano suona la carica. Break di 7-0 e punteggio ribaltato. In una partita fatta da molteplici capovolgimenti di fronte, ne approfittano i locali che danno la giusta svolta per andare in vantaggio all'intervallo. Sorino e De Gioia chiudono il quarto sul +3: 26-23.

Al rientro sul parquet sono ancora i locali a cercare l'allungo decisivo. Picaro con due buone giocate sotto canestro regala il +7 (30-23). Ennesimo break ospite (non sarà l'ultimo della mattinata) con la tripla di Romanazzi e i canestri da dentro il pitturato di Sponsale. Mottola nuovamente in vantaggio di una lunghezza a qualche minuto dal termine del quarto. Dopo il time out la Valentino B rientra con capitan Di Pippa, e il cambio ripaga subito. Difesa super per il pivot/ultras biancorosso e 4pt consecutivi da sotto consegnano il nuovo vantaggio. Poi ci pensa D'Andrea con un contropiede a chiudere la frazione sul 40-35. Negli ultimi 10' succede di tutto. Il Mottola prova nuovamente a tornare in partita e ci riesce: Sponsale guadagna falli preziosi in attacco, e trasforma tutti i liberi. 42 pari e partita che sembra ancora lunghissima e che fa presagire al peggio viste le ultime sconfitte avutesi negli ultimi minuti di gioco. Da qui ne fa le spese Galli che si vede fischiare un fallo tecnico per proteste. Dopo il time out la Valentino B guidata dal play Rotolo (recuperato in extremis a mezzo servizio causa infortunio) trova la giusta grinta. Una difesa attenta non concede più nulla al pivot mottolese Sponsale; in attacco invece due belle azioni concluse dallo stesso play e da D'Andrea oltreai liberi di Picaro regalano il +6 (50-44) a 2' dal termine. Gli ospiti ci provano ancora con Caragnano D., ma è De Gioia a chiudere la pratica con 5pt consecutivi. Alla sirena finale il punteggio dice 55-48!

Una gara per gli ospiti giocata forse sottovalutando un po l'avversario, pensando chissà al +29 dell'andata. Per i biancorossi invece una vittoria cercata, voluta e conquistata con il cuore e che fa morale per il proseguo del campionato. Ora partita da archiviare subito, cercando di pensare gia alla prossima quando si farà visita alla Dynamic Taranto (sabato 18 Febbraio ore 18:30), una squadra composta da parecchi giocatori di esperienza. Il Mottola invece dovrà affrontare in casa la capolista Rutigliano.

VALENTINO BASKET B 55-48 NEW SPORTING MOTTOLA

Parziali: 10-10; 16-13 (26-23); 14-12; 15-13 (29-25).

Valentino Basket B: Sorino 4, Fortunato, Di Pippa 6, D'Andrea 10, Galli 10, Montrone, Natuzzi, De Gioia 10, Picaro 7, Rotolo F. 8.

New Sporting Mottola: Gravina n.e., Agrusti 2, Caragnano D. 8, Salerno, Sponsale 17, Romanazzi 5, Chiarelli n.e., Caragnano G. 8, Basile 6, Scarano 2.

Arbitri: Lenoci di Massafra (TA) e Gaballo di Gioia del Colle (BA).

Ufficio Stampa Valentino Basket Castellaneta

VBC, NON RIESCE LA RIMONTA AD OSTUNI

Domenica, 12 Febbraio 2017

Sfuma nel finale la rimonta di una Valentino Basket Castellaneta che insegue per tutta la gara ad Ostuni, rimanendo però sempre in partita e uscendo comunque a testa alta dall'impianto ostunese. 

I biancorossi infatti dopo aver concluso a -14 la terza frazione, sono riusciti ad arrivare anche fino al -2 ad un minuto dalla fine, ma nel finale un incontenibile Smith ed alcune decisioni scellerate degli arbitri hanno impedito di completare l'impresa. 

La Valentino basket si schiera con il quintetto composto da Buono, Rotundo, Gaudiano, Wright-Nelson e Novovic. Coach Carolillo per Ostuni risponde con Smith, Mihalich, Manchisi, Teofilo e Vorzillo.

I ritmi in avvio non sono altissimi, quindi Teofilo e Mihalic provano a rompere gli equilibri scrivendo il +3 ostunese (9-6) alla metà del quarto. Castellaneta entra in partita trascinata da Nelson, che attua il sorpasso trovando la tripla del +2 (13-15) dopo sette minuti, ma la risposta dei locali arriva con Teofilo e Smith, prima che Rotundo chiuda la prima frazione sul punteggio di 18-16 in favore di Ostuni. 

Ostuni parte con un altro passo nel secondo periodo, e già dopo due minuti è sul +10 (28-18) con Vorzillo. Gli ospiti provano a ricucire lo strappo con la tripla di Resta G. e i punti di Buono, tornando a -4 (30-26) al quinto minuto, poi i padroni di casa riprendono la via della fuga trascinati dai soliti Smith e Vorzillo che scrivono il 40-28 ad un minuto dalla fine. E' poi la tripla da distanza siderale di Resta D. a concludere la prima metà di partita sul punteggio di 40-31, riportando anche un minimo d'inerzia dalla parte dei biancorossi. 

Nel terzo periodo è un continuo elastico tra il +11 e il +9 per Ostuni, poi Vorzillo dalla lunetta fissa il punteggio di 47-35 dopo quattro minuti. La VBC riesce ad arrivare a -9, poi Ostuni tocca il massimo vantaggio di +14 (54-40) all'ottavo. Negli ultimi due minuti non si segna più, con un terzo periodo dal bassissimo punteggio che si conclude sul 54-40 in favore dei padroni di casa. 

Dopo un avvio di quarto ancora favorevole ai padroni di casa, Castellaneta riesce a rosicchiare qualche punto e ad arrivare fino al -7 (60-53) di metà quarto, con le triple di un ispirato Resta G. E' poi Gaudiano a salire in cattedra trovando la tripla del -2 (62-60) a 1:30 dalla fine, ma la risposta immediata dall'altra parte arriva con un implacabile Smith che dagli otto metri riporta i suoi sul 65-60 ad un minuto dal termine. Dopo un libero segnato da Calisi, Nelson tiene in piedi le speranze ospiti con una tripla (66-63) a 27 secondi dal termine, prima di un inspiegabile fallo tecnico fischiato a coach Compagnone che difatti taglierà definitivamente le gambe alle speranze di rimonta ospite (nel finale poi l'arbitro ammetterà l'errore chiedendo scusa al coach valentiniano). Il match si conclude con Calisi dalla lunetta sul punteggio di 69-65. 

La Valentino Basket esce lo stesso tra gli applausi di due tifoserie splendide e correttissime, che meriterebbero ben altri palcoscenici, e che per tutta la gara si sono scambiati attestati di stima reciproca. 

Tornando all'episodio arbitrale nel finale, si spera che la federazione abbia lo stesso occhio di riguardo che utilizza quando deve sanzionare le società, perchè per il bene del movimento cestistico vanno salvaguardati tutti. Anche le società che fanno sacrifici immani per mantenere la categoria, perchè soprattutto in questa fase ogni partita vale una finale, e non è giusto che siano scelte arbitrali scellerate a condizionare l'esito delle partite. 

CESTISTICA OSTUNI 69-65 VALENTINO BASKET

Cestistica Ostuni: Smith 21, Mihalich 6, Manchisi 9, Teofilo 8, Vorzillo 17, Calisi 5, Tanzerella 3, Masciulli ne, Faraci ne, Petraroli ne. Coach Carolillo.

Valentino Basket: Gaudiano 10, Rotundo 3, Wright-Nelson 21, Novovic 2, Buono 10, Resta D. 5, Resta G. 14, Cassano, Scarati, Carucci ne. Coach Compagnone.

Parziali: 18-16 (18-16); 40-31 (22-15); 54-40 (14-9); 69-65 (15-25).

Arbitri: Porcelli (BA) e Ceo (BA).

Usciti per falli: Resta D., Buono (VBC) e Mihalic (OST). Tecnico a Smith (OST) e panchina VBC.

Note: spettatori 400 circa con nutrita rappresentanza ospite.

Vito Girolamo - Ufficio Stampa Valentino Basket Castellaneta 

CASTELLANETA AD OSTUNI CON FIDUCIA

Sabato, 11 Febbraio 2017

Ultima della serie di trasferte del girone di ritorno per la Valentino Basket.

SERIE C, CASTELLANETA DI CUORE STENDE IL MANFREDONIA

Giovedì, 09 Febbraio 2017

Batte forte il cuore della Valentino Basket Castellaneta, che espugna Manfredonia trovando due punti che sanno di boccata d'ossigeno. 

Partita pazza quella andata di scena al PalaScaloria, fatta di parziali pesanti messi a segno da entrambe le squadre, con un Castellaneta dai due volti che ha concesso pochissimo nel secondo e nell'ultimo periodo (rispettivamente 7 e 8 i punti subiti), ribaltando più volte il punteggio e in maniera decisiva nel quarto periodo riuscendo a portare a casa il match. 

Per i valentiniani trascinante il trio Novovic, Wright-Nelson, D. Resta, autori rispettivamente di 21, 15 e 13 punti. Eloquente invece dall'altra parte l'1/17 da tre punti.

Lo starting five schierato da coach Compagnone è composto da Buono, Rotundo, Gaudiano, Wright-Nelson e Novovic. Coach Ciociola risponde con Wright, Gramazio, Johnson e i due Padalino. 

Dopo un avvio equilibrato, che vede il tabellone segnare il punteggio 11-10 al quinto minuto, i sipontini provano la prima fuga con Wright e soprattutto Padalino A. che con sei punti consecutivi porta i suoi sul +9 (19-10) dopo sette minuti di gioco. Gli ospiti cercano di rientrare con i punti di Rotundo e Novovic, ma Manfredonia si riallontana e con l'ormai ispiratissimo Padalino chiude il primo periodo sul punteggio di 22-14. 

Nel secondo periodo Castellaneta cambia faccia, e si riporta prepotentemente in corsa con un break di 0-10 in tre minuti, aperto da Novovic e Nelson e chiuso dalla tripla di Resta: 22-24 al terzo minuto. I padroni di casa accennano ad una reazione, ma gli ospiti non ne vogliono sapere ed un'altra tripla di Resta dice +7 (23-30) dopo sette minuti di gioco. Manfredonia riesce a riportarsi fino al -2 (28-30) con i punti di Vuovolo e Padalino, ma nel finale la VBC scappa di nuovo via trovando ottime risposte dagli unders, ma soprattuto da Scarati che conclude la prima metà di gara con un cinque punti di fila: 29-37 il punteggio all'intervallo. 

Al ritorno dagli spogliatoi è di nuovo Manfredonia a fare la voce grossa, riportandosi con i punti di Johnson e la schiacciata di Wright a -1 (39-40) dopo quattro minuti. I ragazzi di Compagnone sembrano riuscire a riprendere in mano la situazione con Rotundo e Gaudiano tornando a +5, ma è solo un fuoco di paglia perchè poi si completa la rimonta locale con uno scatenato Wright (49-44) a due minuti dalla fine. I sipontini riescono a mantenere il vantaggio fino al termine del quarto, con Johnson che chiude la terza frazione sul punteggio di 53-48.

Nell'ultimo quarto torna la VBC del secondo periodo, quindi sono Resta e Nelson a dare il la all'ennesima rimonta biancorossa, con due triple che permettono di rimettere il naso avanti (57-58) dopo quattro minuti. Sale in cattedra Novovic per i biancorossi, poi è Nelson a ribadire il vantaggio di +3 (59-62) al settimo. A questo punto Castellaneta riesce a dare la spallata decisiva al match, con i tentativi dalla lunga distanza di Manfredonia che si infrangono sul ferro, quindi Nelson, Resta e Novovic chiudono definitivamente la contesa, con il montenegrino che trova il +10 (59-69) ad un minuto dalla fine. Serviranno solo a rendere meno amara la sconfitta per Manfredonia gli ultimi due punti di Padalino, con il match che si chiude sul 61-69. 

Due punti a dir poco vitali nella corsa alla salvezza della Valentino Basket, in un momento difficile con tre trasferte consecutive. Domenica ad Ostuni per l'ultima trasferta del tour de force, poi il calendario prevede 4 match in casa su 5 (con il derby con il Martina a campo neutro). 

ANGEL MANFREDONIA 61-69 VALENTINO BASKET

Angel Manfredonia: Wright 18, Gramazio 10, Padalino N. 8, Johnson 11, Padalino A. 9, Chiappinelli 1, Vuovolo 2, Totaro 2, Castigliego ne, Prencipe ne. Coach Ciociola.

Valentino Basket: Gaudiano 4, Wright-Nelson 15, Novovic 21, Rotundo 6, Buono 2, Scarati 5, Cassano, Resta D. 13, Resta G. 3, Carucci ne. Coach Compagnone.

Parziali: 22-14 (22-14); 29-37 (7-23); 53-48 (24-11); 61-69 (8-21).

Arbitri: Acella (BA) e Caldarola (BA).

Usciti per falli: nessuno.

Note: spettatori 200 circa.

Vito Girolamo - Ufficio Stampa Valentino Basket Castellaneta

 

 

SERIE C, A MANFREDONIA SI PUO' FARE

Mercoledì, 08 Febbraio 2017

Ancora un impegno lontano da casa per la Valentino Basket.

SERIE C, A NARDO' NON C'E' STORIA

Domenica, 05 Febbraio 2017

Si conferma fortino inespugnabile il PalaAndreapasca di Nardò, con la Valentino Basket Castellaneta che incappa nella seconda sconfitta consecutiva. 

Match senza storia quello valevole per la nona giornata di ritorno, con i neretini che hanno preso in mano il match già dal primo quarto, confermando la netta superiorità di un roster costruito per centrare l'obiettivo della serie B. 

Da segnalare la bella accoglienza riservata ai tifosi e ultras biancorossi, giunti in massa nonostante la distanza, e gli scambi di stima reciproca tra le due tifoserie in un clima ideale per una partita di basket. 

Starting five biancorosso composto da Buono, Rotundo, Gaudiano, Wright-Nelson e Novovic. Nardò si oppone con Johnson, Provenzano, Stella, Garner e Chirico.

I padroni di casa mettono subito le cose in chiaro con un parziale di 7-0 dopo poco più di un minuto con la tripla di Stella, poi la reazione ospite è guidata da Gaudiano che trova la tripla del -2 (11-9) dopo quattro minuti di gioco. Nardò scappa via con sette punti di fila di Stella, toccando il +8 (20-12) al settimo minuto. Castellaneta prova a riavvicinarsi arrivando fino al -4 con Nelson e Gaudiano, ma negli ultimi minuti  Garner permette ai neretini di concludere sul massimo vantaggio di +11 il primo periodo: 29-18 il punteggio. 

Il secondo periodo si apre con un parziale di 6-0 ad opera di Garner e Chirico, con la VBC che trova i primi punti del quarto con Nelson e Novovic dopo due minuti. Dopo un break di Martino, tocca a Resta e Novovic dare ossigeno all'attacco biancorosso, con il tabellone che alla metà esatta segna il punteggio di 42-30. Nardò vuole già ammazzare la partita con gli ispirati Johnson e Stella, ma sono le due triple di Resta a tenere ancora per poco in vita i valentiniani, prima dell'ennesimo parziale neretino negli ultimi minuti, chiuso dalla tripla di Provenzano: 58-39 il punteggio alla pausa lunga. 

Al ritorno dagli spogliatoi sono Nelson e Novovic a tenere in piedi l'attacco ospite, con la tripla di quest'ultimo a riportare a -21 (71-50) Castellaneta dopo cinque minuti. Nardò continua a martellare inseorabilmente la difesa biancorossa sia dalla lunga distanza che da sotto le plance, toccando anche il +27 con Garner, ma è Novovic a chiudere il terzo periodo sul punteggio di 80-55. 

L'ultimo quarto si apre nel segno di Martino, che trova il tripla del +28 (90-62) dopo tre minuti, poi i biancorossi mettono a segno un break di 0-10 ad opera di Nelson, Gaudiano e Novovic, fissando il punteggio sul 90-72 al settimo minuto. Con l'esito del match ormai deciso, coach Compagnone dà spazio agli under, mentre Iacomelli e Johnson nel finale sono il terminale offensivo per Nardò. Saranno dunque la tripla di Martino e il libero di Buono a chiudere un match senza storia sul punteggio do 104-79 in favore di Nardò.

NUOVA PALLACANESTRO NARDO' 104-79 VALENTINO BASKET

NP Nardò: Stella 14, Provenzano 14, Garnier 20, Chirico 15, Johnson 15, Martino 15, Dell'Anna M. 2, Dell'Anna D. 2, Iacomelli 5, Durini 2. Coach Olive.

Valentino Basket: Gaudiano 12, Rotundo 3, Wright-Nelson 19, Novovic 26, Buono 7, Resta D. 10, Cassano 2, Resta G., Scarati, Martemucci. Coach Compagnone.

Parziali: 29-18 (29-18); 58-39 (29-21); 80-55 (22-16); 104-79 (24-24).

Arbitri: Marseglia (BR) e Lenoci (TA). 

Usciti per falli: nessuno.

Note: spettatori 200 circa con nutrita rappresentanza ospite.

Vito Girolamo - Ufficio Stampa Valentino Basket Castellaneta

 

CASTELLANETA RENDE VISITA AL NARDO'

Sabato, 04 Febbraio 2017

La caduta interna con Ceglie, e ora tre trasferte di seguito.

Per l'ultima gara di andata del girone D di Prima Divisione si affrontavano Santeramo e Castellaneta.

La Valentino B approdava in terra barese con gli uomini contati viste le tantissime assenze (ben 7 tra infortuni e impegni lavorativi/personali) e si presentava con tre giovanissimi under. Tra le file dei santermani out il play De Ruvo e le guardie Angiola G. e Di Fonzo M.

Alla palla a due sono gli ospiti a partire col piede sull'acceleratore. Dopo pochi minuti D'Andrea e Colavito confezionano il 6-0 che disorienta subito la PGS. La difesa dei primi 10' è quasi impeccabile per i biancorossi che chiudono il quarto sul +6 (7-13) concedendo solo qualche tiro da fuori ai santermani.
Il secondo parziale è molto sterile di realizzazioni. I locali cambiano tipologia di difesa schierandosi con la 2-3, e i frutti iniziano a intravedersi. La Valentino B inizia a colpire solo dalla distanza, cercando un primo allungo che viene subito fermato dal duo Paradiso-Angiola A.: i due con alcune penetrazioni portano i loro all'intervallo lungo sotto di 7 lunghezze (15-22).

Al rientro sul parquet, la musica cambia. I valentiniani iniziano a sentire la pressione degli avversari, e complice i pochi cambi a disposizione subiscono la rimonta che si concretizza sul finire del quarto con un canestro di Paradiso che sigla il primo vantaggio locale: 25-24. Solo due punti realizzati per gli ospiti che confermano le varie difficoltà ad attaccare il canestro.

L'ultimo quarto è molto vivace, ma come accaduto nelle ultime gare, la Valentino B decide di buttarsi via lasciandosi scappare la possibilità di portare a casa 2pt importanti. La difesa non è più perfetta come nei primi due quarti: i locali guidati da un ottimo Zeverino (percentuali al tiro migliori anche di giocatori di serie superiori) iniziano a scavare un solco tra le due squadre. I tentativi di Clemente di riaprire la gara sono solo illusori! Zeverinonel giro di 4' colpisce dall'arco dei 6,75 con ben 5 triple, l'ultima delle quali chiude sulla sirena una gara che aveva almeno inizialmente spaventano la PGS Santeramo.

Ora il campionato osserva un turno di riposo. Per la Valentino B ci sarà da lavorare parecchio per ricaricare le batterie e capire i vari errori che si commettono purtroppo nei secondi tempi, quando nella maggior parte delle gare si decide di staccare la spina della concentrazione. Appuntamento tra due settimane quindi, quando al Palatifo arriverà la rivelazione del campionato Mottola che cercherà punti fondamentali per i playoff. All'andata finì con un eloquente +29 per i mottolesi, ma sappiamo tutti che sarà tutta un'altra partita! Il Santeramo, dopo il giro di boa, affronterà invece l'Alberobello.

ASSO DON BOSCO SANTERAMO 46 - 34 VALENTINO BASKET B

Parziali: 7-13; 8-9 (15-22); 10-2; 21-10 (31-12).

Asso Don Bosco Santeramo: Stano, Paradiso 11, Bitetti, Zeverino 18, Angiola A. 13, Simone, Musci 2, Sergio, Sirressi 2, Di Fonzo V.

Valentino Basket Castellaneta B: Sanarico, Fortunato, Clemente 6, D'Andrea 11, Lamanna 3,Guineo,Colavito 7, Natuzzi 3,Picaro 4.

Arbitri: Lorusso di Altamura e Settembre di Gravina.

Ufficio Stampa Valentino Basket Castellaneta

SERIE C, ALLA FINE LA SPUNTA CEGLIE

Lunedì, 30 Gennaio 2017

Castellaneta non ce la fa. Nel sentitissimo incontro con Ceglie a soccombere sono i valentiniani.

CASTELLANETA-CEGLIE, IL MATCH CLOU

Sabato, 28 Gennaio 2017

Una giornata da segnare con un cerchio rosso sul calendario. I motivi sono noti ai più.

Valentino Basket Castellaneta © 2014 - 2016 All rights reserved | Made with ♥ by DIELLE